Inviare foto osé via AirDrop agli sconosciuti potrebbe diventare reato

Se siete uno di quei bontemponi che inviano foto sceme/osé via Bluetooth o AirDrop agli sconosciuti, farete meglio a rivedere la vostra goliardia: presto potrebbe diventare illegale.

Talvolta càpita, in aeroporto o in treno (e perfino in redazione e a casa propria, roba da matti), che qualcuno vi invii foto sceme, se non addirittura lato b o altre intimità; è un modo come un altro per passare il tempo, e in qualche caso strappare anche un sorriso. Ma fate attenzione, perché l'invio di contenuti indesiderati via AirDrop o Bluetooth potrebbe presto diventare reato e causarvi grosse multe.

Per il momento, la giurisprudenza sembra incline nel voler tenere questa pratica fuori dal codice penale, con la giustificazione che il destinatario può comunque bloccarne la ricezione senza ricevere danno. Le cose però stanno cambiando, e a New York una bravata del genere potrebbe ficcarvi in spiacevoli guai. Una nuova proposta di legge vorrebbe infatti rendere illegale l'invio di immagini osé a sconosciuti "con l'intento di importunare, infastidire o metterli in allarme."

Se il disegno di legge dovesse passare -e pare che abbia buone possibilità- rischiereste 1.000$ di multa e fino a un anno di prigione. "Ai vecchi tempi bastava un cappotto lungo e un paio di scarpe da corsa" spiega uno dei promulgatori; "la tecnologia ha reso decisamente più semplice essere viscidi." e sulla stessa lunghezza d'onda un suo collega, che ammonisce "tenete i vostri selfie nei pantaloni."

In ogni caso, per evitare di ricevere questo tipo di seccature, la soluzione è molto semplice. Basta aprire Impostazioni > AidDrop su iPhone e impostare su "Solo Contatti."

  • shares
  • +1
  • Mail