iOS 12.1.4: come effettuare Chiamate FaceTime di Gruppo

Doveva essere una delle feature chiave di iOS 12 e macOS Mojave, ma qualcosa è andato storto nello sviluppo. E ora, Apple ha rimandato le Chiamate FaceTime di Gruppo a iOS 12.1.4.


Aggiornamento del 19 febbraio 2019

iOS 12.1.4 è ufficialmente disponibile già da molti giorni. In teoria, dunque, sarebbero tornate anche le Chiamate FaceTime di Gruppo. Peccato però che non funzionino come ci aspettavamo, né risultino ancora molto stabili. Ecco come si avvia una Chiamata FaceTime di Gruppo su iOS 12.1.4, e come ovviare ai recenti problemi.

Diamo per scontato che abbiate aggiornato iPhone e iPad attraverso iTunes, o più comodamente, dal dispositivo stesso attraverso le funzionalità di Aggiornamento OTA in Impostazioni > Aggiornamento Software. Dopodiché, guardate l'immagine qui sotto.

Fino a poco tempo fa, si poteva avviare tranquillamente una videoconferenza a due, e aggiungere chiunque in un secondo momento. Ora, invece, il pulsante Aggiungi persona è in grigetto e non può essere attivato. Purtroppo è una modificato lato server che ha introdotto Apple per risolvere rapidamente il bug di FaceTime.

Dunque, per ora, il metodo ufficiale per avviare una conversazione di gruppo consiste nell'avviare FaceTime con due persone o più; solo in quel caso Apple permette di aggiungere ulteriori utenti. Anche se, a onor del vero, dai nostri test ciò non risulta sempre possibile. Il sistema in altre parole va a singhiozzo, e ha bisogno di un'ulteriore messa a punto.

A questo punto, non resta che confidare in una nuova Beta di iOS 12.2 che risolva, una volta per tute, questo benedetto problema.

Cosa è Andato Storto


Una delle feature più importanti di iOS 12 e macOS Mojave era costituito dalle Chiamate FaceTime di Gruppo fino a 32 utenti. Più che di una rivoluzione, si trattava dell'estensione di una funzione già esistente, e che molte app di terze parti oramai effettuano senza problemi. Non con 32 persone contemporaneamente, magari, ma comunque con un numero di destinatari più che adeguato: alla fin fine, i casi in cui si rende davvero necessaria una call a 32 per un utente comune sono pochissimi.

Dai test effettuati sulle prime Beta, la funzionalità sembrava comportarsi piuttosto bene; poi, però, per qualche ragione è stata rimossa e rimandata ad un "aggiornamento software futuro più in là in autunno." E quando finalmente è stata resa disponibile, Apple ha dovuto disabilitarla di corsa in seguito alla scoperta di un grave bug che permetteva alle persone di spiare gli utenti prima che accettassero una chiamata di gruppo.

Una violazione della privacy molto seria che ha già portato all'apertura di una Class Action "per negligenza, responsabilità diretta, false dichiarazioni e violazione della garanzia."

E intendiamoci, anche con iOS 11, si erano verificate dinamiche analoghe, quando Apple Pay Cash, AirPlay 2 e Messaggi su iCloud -tre feature chiave- sono state posticipati di molti mesi rispetto al lancio della build ufficiale. Ma stavolta il danno d'immagine è concreto, e con questa tegola del bug tra capo e collo, le cose ora risultano molto più complicate.

Dunque, ricapitolando, le chiamate FaceTime di Gruppo resteranno disabilitate per tutti gli utenti da iOS 12.1 ad iOS 12.1.3; per poterle utilizzare, occorrerà aver installato come minimo iOS 12.1.4, che però non garantisce un uso agevole come in passato; in altre parole, hanno messo una pezza veloce che non è venuta granché bene.

  • shares
  • +1
  • Mail