watchOS 5 e tvOS 12 svelati da Apple: tutte le novità dal WWDC 2018

Il WWDC 2018 ha portato con sé anche le ultime versioni del sistema operativo per Apple TV e quello per Apple Watch, rispettivamente tvOS 12 e watchOS 5.

Ecco tutto quello che dovete sapere.

watchOS 5: tutte le novità

watchOS 5 promette di aiutarci a rimanere più attivi e più sicuri. L'applicazione Attività che già conosciamo è stata migliorata, pur mantenendo le caratteristiche che già conosciamo come il classico anello delle attività, le medaglie e gli obiettivi raggiunti. La nuova versione ci permetterà di sfidare direttamente i nostri amici in una serie di attività, in una sana competizione che ci ricompenserà con medaglie virtuali.

Gli appassionati di yoga potranno monitorare le proprie sessioni attraverso l'app Allenamento, così come potranno farli gli appassionati di escursioni all'aria aperta.

f1528136000.jpg

La nuova versione di watchOS ci permetterà di rimanere sempre in contatto con le persone a cui teniamo, come non ha mai fatto prima, a cominciare dalla funzionalità walkie-talkie: basterà un tap sull'apposito pulsante per comunicare in tempo reale con un contatto che abbiamo scelto, proprio come coi classici walkie-talkie.

La faccia di Apple Watch dedicata a Siri beneficerà di tutte le novità che iOS 12 introdurrà per Siri. Diremo anche addio al comando "Hey Siri": l'assistente vocale ci ascolterà quando alzeremo il braccio e sarà sufficiente porre una domanda diretta per avere una risposta immediata.

Chi è solito ascoltare musica mentre fa attività fisica avrà la possibilità di ascoltare anche i podcast, grazie alla nuova integrazione con l'app già disponibile per iOS.

tvOS 12: tutte le novità

f1528136967.jpg

A pochi mesi dall'introduzione della nuova Apple TV 4K, l'azienda di Cupertino ha deciso di sfruttare al meglio le potenzialità del 4K per il nuovo aggiornamento di tvOS.

La tecnologia Dolby Atmos verrà ufficialmente introdotta nel dispositivo da salotto di casa Apple, a patto di avere ovviamente apparecchio compatibile installato in casa. iTunes approfitterà subito di questa nuova possibilità, aggiornando in automatico i titoli che gli utenti hanno già acquistato.

L'applicazione TV, non ancora disponibile in Italia, beneficerà anche delle notizie in diretta e centinaia di canali tra i quali scegliere. Emittenti da tutto il Mondo stanno iniziando a collaborare con Apple e non è escluso che anche in Italia, in qualche modo, potremo iniziare a beneficiare di quest'app nel prossimo futuro. Al momento, però, non si hanno notizie al riguardo.

Apple promette inoltre di darci nuovi modi per controllare la nostra Apple TV. Non solo il telecomando ufficiale incluso nella confezione e il nostro iPhone o iPad, ma anche telecomandi di terze parti che piano piano saranno compatibili col dispositivo di casa Apple.

Chi utilizza i salvaschermi di Apple potrà finalmente scoprire dove sono state scattate quelle immagini, cliccando semplicemente sul Siri Remote. Quello che Google Chromecast fa da anni, insomma, adesso sarà disponibile anche su Apple TV: basta domandarsi dove quel video è stato girato, Apple ce lo dirà con un solo tap sul telecomando.

  • shares
  • Mail