OnePlus prende in giro Apple sul jack cuffie di iPhone

Durante la presentazione del suo ultimo smartphone, OnePlus ha difeso il design con l'incavo nel display (la famigerata Notch), e ha lanciato una frecciatina ad Apple per l'abbandono del Jack Cuffie.

oneplus-prende-in-giro-apple.jpeg

Colpiscono sul vivo, quelli di OnePlus, vale a dire sull'assenza del Jack Cuffie negli ultimi modelli di iPhone, dal 7 in poi. Una scelta dettata dall'opportunità tecnologica, dalla volontà di ridurre lo spessore del dispositivo e anche un po' dalla convenienza furbetta di Apple (chissà quanti hanno comprato AirPods solo per questa ragione, ma forse siamo solo maliziosi).

Gli utenti della mela oramai si sono rassegnati, ma ai tempi di iPhone 7 la notizia fece un certo scalpore, tanto che partirono subito tormentoni e petizioni, poi risoltesi in un nulla di fatto. E ora, insensibile alla nostra intima sofferenza, il co-fondatore di OnePlus, Carl Pei, ha spiegato la strategia della sua società.

Col OnePlus 6, vengono inclusi di serie degli auricolari Bluetooth; ciononostante, ha spiegato, "sì, ha ancora un jack cuffie." Un riferimento alle battutine dell'anno scorso, di questi tempi, in cui spiegava:

"Sul fondo del dispositivo noterete che abbiamo eliminato il jack cuffie da 3,5mm. L'eleganza del design complessivo aumenta istantaneamente. Tanto chi ha bisogno di un jack cuffie? È per quello che il Bluetooth esiste, no? Scherzo. Ovviamente, il OnePlus 5 ha il jack cuffie."

Ed è curioso il contrasto tra gli auricolari Bluetooth nella confezione del OnePlus 6, e la presenza del vecchio jack cuffie; come è curioso l'affondo ad Apple e poi l'emulazione della Notch di iPhone X (l'intaglio nel display). Anzi no, non chiamatela Notch: sul OnePlus l'hanno ribattezzato "il mento" del telefono. A ognuno il suo.

oneplus6.jpeg

  • shares
  • Mail