iGlasses,i visori AR Apple sono 8K e non hanno bisogno di iPhone

La realtà virtuale a cui lavora Apple è più sofisticata di quanto avremmo osato sospettare. Supporta i display 8K e sarà indipendente da iPhone e Mac.

realta-virtuale-apple.jpg

Stando alle voci di corridoio, a Cupertino stanno sviluppando un paio di speciali visori capaci di coniugare Realtà Virtuale e Realtà Aumentata, nome in codice T288. Si tratta di un paio di occhiali 8K (8K per occhio, dunque 16K totali) slegati da iPhone e dai computer della mela, e collegati a una "scatola dedicata" utilizzando una tecnologia wireless ad altissime prestazioni e bassa gittata chiamata 60GHz WiGig.

Il dispositivo di controllo somiglia attualmente ad un tower PC, ma non è un Mac (ipotizziamo perché nessun Mac sarebbe sufficientemente potente, o forse nessun Mac sarebbe sufficientemente ottimizzato per questo tipo di applicazioni); è alimentato da uno speciale chip Apple a 5 nanometri "più potente di qualunque cosa attualmente disponibile" e che prima o poi potremmo vedere anche sulle linee di computer e dispositivi con la mela.

Completano il setup delle telecamere posizionate strategicamente nella stanza a realtà virtuale per identificare l'utente e gli eventuali oggetti presenti.

"Per il futuro della Realtà Virtuale," spiega CNET "ci si aspetta un dispositivo senza fili, e Apple intende mettere sul piatto la propria rinomata semplicità di configurazione. Il dispositivo userebbe una tecnologia wireless ribattezzata 60GHz WiGig [....] Una seconda generazione, chiamata 802.11ay, migliorerebbe le velocità e renderebbe la tecnologia più attraente per i visori AR non dipendenti da computer."

È da tempo che Apple lavora a questo tipo di tecnologie, ma non è chiaro se T288 sia un paio di occhiali à la Google Glass, oppure dei visori veri e propri tipo Oculus Rift. Quel che è certo è che saranno gestiti da uno speciale sistema operativo chiamata rOS (controllato via gesti, comandi vocali, movimenti della testa, pannelli touch) da cui è derivato ARKit, una delle novità più importanti di iOS 11.

  • shares
  • Mail