Controlli Parentali iPhone e iPad: bloccare app e servizi ai bambini

Dopo lo scandalo Cambridge Analytica e le regole più rigide sulla privacy introdotte in Europa, molti si domandano come attivare i controlli parentali sull'iPhone e l'iPad dei propri pargoli. Ecco impostare restrizioni su app, servizi, contenuti e contatti.

controlli-parentali-iphone.jpg

I controlli parentali di iOS consentono di attivare, limitare o disattivare alcune funzionalità, e di controllare le attività, gli acquisti e le comunicazioni dei bambini di cui si ha la responsabilità.

Attivare i Controlli Parentali


ios11-controlli-parentali.jpg

Per attivare i controlli parentali, basta aprire Impostazioni > Generali > Restrizioni e attivare le restrizioni. Verrà richiesto di creare un codice di sblocco per ogni eventuale modifica futura: evitate date di nascita o sequenze facili da indovinare, perché il figlio di turno tenterà di trovarlo. Garantito al limone.

Inoltre considerate che, se dimenticate il codice, dovrete ripristinare il dispositivo e perdere tutti i dati salvati (il codice infatti viene conservato anche nei backup di iTunes).

Di default il vostro bambino può usare tutti i servizi e le app, a meno che non le disattiviate in Impostazioni > Generali > Restrizioni. Le opzioni a disposizione sono:


  • Safari

  • Fotocamera

  • Siri e Dettatura

  • FaceTime

  • AirDrop

  • CarPlay

  • iTunes Store

  • Profili di Musica e post

  • iBooks Store

  • Podcast

  • News

  • Installazione app

  • Eliminazione app

  • Acquisti in-app

Dopodiché, iOS vi mette in mano una serie di strumenti per limitare o controllare la privacy, l'accesso alla rubrica, ai calendari, ai promemoria, alle foto, alla posizione e così via. Per intenderci, se all'interno di Impostazioni > Generali > Restrizioni > Localizzazione disattivate WhatsApp, vostro figlio non potrà inviare la propria posizione a nessuno tramite messaggi. Se disattivate WhatsApp nelle sottosezioni Fotocamera e Microfono, invece, non potrà effettuare videochiamate; e se disattivate anche Facebook, non potrà pubblicare né foto né video sul portalone social blu.

Nella sottosezione Siti Web, potete impostare tre tipi di filtri:


  • Tutti i siti web

  • Limita i contenuti per adulti

  • Solo siti web specifici (quelli decisi da voi)

Infine, si può impedire al bambino di modificare queste impostazioni selezionando Non consentire le modifiche in ognuno dei campi della sezione Privacy.

Controlli Aggiuntivi

Oltre alle app e ai servizi, potete mettere in campo altre restrizioni significative:


  • Account: impedisce la modifica delle impostazioni dell'account e della password

  • Dati cellulare: impedisce la modifica delle impostazioni dati del telefono (3G o 4G)

  • Aggiorna in background: impedisce la modifica delle impostazioni delle app in background (scaricamento dati quando il telefono e l'app non vengono usate)

  • Limite volume: impedisce di aumentare troppo il volume

  • Provider TV: impedisce la modifica delle impostazioni del provider TV

  • Non disturbare alla guida: impedisce di modificare il Non disturbare alla guida

  • Game Center: si può limitare o bloccare le partite multigiocatore, l'aggiunta di nuovi amici e la registrazione dello schermo durante le sessioni di videogioco

Fate attenzione. Se per qualche ragione, dopo queste modifiche, non trovate un'app (tipo FaceTime o Mail), o non funziona la localizzazione del dispositivo (magari per Trova il mio iPhone o Trova i miei amici), probabilmente avete disattivato un po' troppe feature. Tornate nella sezione delle restrizioni, e riattivate quelle fondamentali.

  • shares
  • Mail