Aumentare memoria iPhone: da 16GB a 128GB col fai-da-te

La memoria di iPhone è un bene prezioso: non si può aggiornare dopo l'acquisto, e costa anche molto cara. Eppure è tecnicamente possibile aumentarla anche in un secondo momento, e a prezzi bassissimi: basta un po' di ingegno e fai-da-te.

In Cina esistono da anni piccoli laboratori che aumentano la memoria di iPhone a prezzi molto competitivi. Ora, però, uno smanettone è riuscito a dimostrare che è possibile farlo anche col fai-da-te; ovviamente nell'unico posto al mondo dove poteva trovare tutti i pezzi che gli servivano, vale a dire a Shenzhen, dove gli iPhone li producono.

Il tizio nel video è lo stesso dell'iPhone 7 modificato col Jack Cuffie, e la procedura che ha utilizzato parecchio complicata.

Innanzitutto, si è dovuto procurare un programmatore di chip, e un computer Windows per farlo funzionare (su Mac non va); poi, ha dovuto trovare anche un microscopio binoculare, necessario per rimuovere il chip di memoria da iPhone. E per fortuna che aveva acquistato anche una serie di schede logiche di ricambio a prezzi stracciati: il primo tentativo, infatti, produce un danno consistente sulla componentistica.

Infine, c'è voluta un po' di manualità per dissaldare punto-punto il vecchio chip di memoria e incastonare quello nuovo. Un'operazione talmente complicata da richiedere decine di tentativi su parti di ricambio rotte, prima di passare al dispositivo da aggiornare. E nonostante questo, il cavo di connessione del display a un certo punto viene danneggiato: unica soluzione possibile, acquistare un nuovo display.

I costi totali ammontano a 25$ per il chip da 128G contro i 170€ che chiede Apple; a cui vanno assommati i tempi di lavoro, pari a diverse settimane, e il materiale aggiuntivo. Quasi quasi, conviene il laboratorio clandestino cinese, che fa la stessa cosa con gran perizia, in meno di 20 minuti e per soli 90€.

  • shares
  • Mail