Chiamata Emergenza iPhone: attenzione agli SOS involontari

chiamata-emergenza-iphone.jpg

Con iOS 11, Apple ha implementato un sistema ingegnoso di chiamata d'emergenza che si attiva con determinate pressioni di tasti. Il problema è che utenti distratti stanno facendo partire telefonate involontarie alla polizia. Ecco come evitarlo.

Se dormite con Apple Watch al polso, potreste essere svegliati nel cuore della notte dalla polizia. È successo a un utente americano -Jason Rowley- solo una settimana fa. In pratica, l'uomo utilizzava l'orologio con la mela per monitorare i cicli di veglia/riposo, ma aveva anche attivata la funzione SOS Emergenze che permette di inoltrare una chiamata automatica alle forze dell'ordine con una pressione lunga della Corona digitale.

La feature serve per i momenti di difficoltà, ma è evidente come sia facile attivarla durante le fasi inconsce del sonno. E a quanto pare, non si tratta di incidenti isolati. Succede spesso, ed è qualcosa che potrebbe crearvi problemi: in teoria, perfino una denuncia per procurato allarme.

SOS Emergenze si attiva con determinate sequenze di pressioni di alcuni pulsanti, ma basta una svista (o un pisolo non preventivato) per trovarsi con la porta di casa sfondata e una pattuglia di poliziotti parecchio innervositi in camera da letto. Uno scenario non proprio auspicabile.

Ecco perché vi invitiamo a rivedere le vostre politiche di sicurezza personali. Se siete dei fidgeter, cioè dei cliccatori seriali (di penne, pluriball o quel che capita), se tenete iPhone in tasca, e se dormite con Apple Watch al polso o iPhone tra le coperte, forse fareste meglio a disattivare SOS Emergenza in Impostazioni > SMS Emergenze > Chiamata automatica. Onde evitare spiacevolezze.

  • shares
  • +1
  • Mail