iPhone X, la prossima versione più sottile e potente

iphone_x_landscape-670x346.jpg

La prossima versione di iPhone X in arrivo l'anno prossimo potrebbe avere un display MicroLED più luminoso di quello attuale, e soprattutto, molto più sottile. Il che apre a scenari interessanti.

Si, lo sappiamo. Con iPhone X che risulta ancora praticamente introvabile, è incredibile che si parli già del suo successore, ma tant'è. Secondo DigiTimes, Apple sta lavorando gomito a gomito con la taiwanese TSMC per risolvere i problemi relativi alla produzione di massa di speciali pannelli display:


A quanto ci risulta, Apple collabora con il Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) per sviluppare applicazioni basate su particolari wafer di silicio che consentano di superare il collo di bottiglia che rallenta la produzione di massa dei chip LED.

Una volta che l'empasse sarà superato, TSMC sarà in grado di produrre le quantità di pannelli ordinati da Apple in modo affidabile e con importanti economie di scala. Ciò consentirà alla mela non soltanto di produrre dispositivi più efficienti, sottili e leggeri, ma anche di affrancarsi dalla nemica Samsung.

La produzione di prova dovrebbe partire tra non molto, ma il primo prodotto a beneficiare della novità pare sarà Apple Watch; iPhone e infine iPad seguiranno solo in un secondo momento.

È almeno dal 2015 che Apple si interessa ai microLED, anno in cui si è scoperta l'esistenza di un laboratorio segreto di ricerca a Taoyuan, a Taiwan; e ora, a quanto pare, siamo molto vicini al debutto di questa sofisticata tecnologia. Attualmente, infatti, sia iPhone X che Apple Watch adottano schermi di tipo OLED.

  • shares
  • Mail