iPhone X, l'autonomia da Plus è merito della batteria più grande

Come fa un iPhone non-Plus come iPhone X ad avere un'autonomia da Plus? La risposta sta nella circuiteria interna, molto diversa da quella che si vede nei modelli precedenti, e nella batteria più grande.

Stando alle specifiche fornite da Apple, iPhone X dura fino a 2 ore in più rispetto ad iPhone 7:

Autonomia in conversazione (wireless):
fino a 21 ore
Navigazione internet:
fino a 12 ore
Riproduzione video (wireless):
fino a 13 ore
Riproduzione audio (wireless):
fino a 60 ore

Secondo un documento pubblicato da KGI Securities, ciò non è ottenuto con una migliore efficienza della batteria o densità energetica; il segreto in realtà risiede nella maggiore compattezza della scheda logica, ridotta quasi della metà rispetto ad iPhone 8 e predecessori.

Ci sono voluti anni, avanzamenti tecnologici importanti nell'industria e un certosino lavoro di ottimizzazione dei telefoni; un esempio è la riduzione delle bande supportate: oggi i telefoni Apple si dividono in modelli CDMA e non-CDMA. Ma c'è di più: il merito è anche dei chip 3D e 2.5D IC che consente di impilare circuiti non soltanto lunga due dimensioni ma perfino in altezza; una tecnica adottata anche per il chip A11 Bionic.

kgi-iphone-stacked-logic-board.jpg

In pratica, e senza entrare troppo nel dettaglio, Apple è riuscita a rimpicciolire la componentistica standard presente negli iPhone -NFC, controller display, chip radio e antenne Wi-Fi, circuiti di gestione energetica- e comprimerla all'interno di una scocca relativamente piccola. Ciò ha consentito di ricavare spazio per una batteria aggiuntiva che regala un'autonomia superiore.

  • shares
  • +1
  • Mail