iPhone 8: cala la produzione per iPhone 8 Plus e iPhone X

iphone-x-vs-8-compare-800x540.jpg


Aggiornamento del 13 novembre 2017, a cura di Giacomo Martiradonna

iPhone 8 non piace agli utenti, che al suo posto puntano piuttosto iPhone 8 Plus (per lo schermo) e ad iPhone X (per le novità). E le stime di produzione saranno abbattute del 50-60%. Lo rivela il sempre ben informato Ming-Chi Kuo di KGI Securities:


La produzione di iPhone 8 presso Pegatron calerà del 50-60% nel primo trimestre dell'anno prossimo per via della domanda inferiore alle aspettative. Per via dei pochi punti a suo favore e data la preferenza dei consumatori per iPhone 8 Plus per un esborso di poco superiore, ci aspettiamo che gli ordinativi per iPhone 8 scenderanno del 50-60% nel primo trimestre 2018 [...]. Ma considerando che gli ordinativi dei nuovi iPhone possano diversificarsi (rispetto al singolo modello di iPhone nella seconda metà del 2017), e dando per scontato che i nuovi modelli avranno feature più interessati rispetto ad iPhone, riteniamo che la crescita di Pegatron non si arresterà l'anno prossimo.

Come noto, Apple non rivela i numeri specifici delle vendite tra i vari modelli, ma lo stesso Tim Cook si è detto sorpreso per "l'incipit più veloce mai registrata con un dispositivo Plus." Una popolarità che ha "sorpreso un po'" perfino i piani alti di Cupertino.

iPhone 8 e iPhone 8 Plus, produzione quasi dimezzata rispetto le previsioni
apple-iphone-8-plus.jpg

Stando alle ultime voci provenienti dalla filiera asiatica di fornitori e produttori Apple avrebbe ordinato una riduzione drammatica nella produzione dei due modelli iterativi iPhone 8 e iPhone 8 Plus per i prossimi mesi.

I due nuovi top di gamma presentati ufficialmente poco più di un mese fa sono certamente smartphone degni di nota ma le loro performance nel mercato non sono state tra le più soddisfacenti se paragonate a quelle del periodo di lancio dei loro predecessori.

Le sopraccitate voci di corridoio sono state riportate dalla testata taiwanese Economic Daily News e citano, per l'appunto, un taglio del 50% nella produzione di iPhone 8 e iPhone 8 Plus per i mesi di novembre e dicembre, un primato per Apple così presto dopo il lancio di due nuovi dispositivi. Come riportato da Reuters tali rumors avrebbero fatto scendere le azioni dell'azienda di Cupertino sono scese dell'1,5%.

Un simile taglio è inusuale ma ben si accompagna alle molte notizie e opinioni riguardanti i dati di vendita dei due modelli. Come già molti analisti hanno affermato la questione può essere interpretata in due modi. Da una parte sembrerebbe che una buona fetta di clientela non riconosca un vero e proprio salto generazionale tra iPhone 7 e iPhone 8, un miglioramento non abbastanza convincente da giustificare una differenza di prezzo di quasi 200 dollari per lo meno.

Dall'altra parte un'accoglienza così tiepida per i due nuovi modelli iterativi potrebbe indicare un'attesa di molti per l'uscita di iPhone X che si tradurrebbe in una domanda piuttosto elevata. Quanti saranno gli utenti a salire a bordo di quel treno, comunque, lo si scoprirà con più chiarezza all'effettivo lancio della nuova ammiraglia, il cui periodo di pre-ordine partirà dal 27 ottobre.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 148 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO