App iMessage, usare, aggiungere o rimuovere un'app

L'app di messaggistica di Apple consente di condividere contenuti, inviare pagamenti e effettuare molto più che un semplice scambio di messaggi. Ecco come funzionano le app di iMessage.

app_imessage.jpg

Una delle novità più interessanti di iOS 11 e iOS 12 è la potenza e versatilità di iMessage. L'anno scorso infatti, l'app di messaggistica di Apple ha introdotto una sorta di Dock che renderà ancora più facile condividere contenuti.

Una volta era solo una piattaforma -scarna- di messaggistica. Poi si sono aggiunti gli adesivi virtuali, e infine sono giunte le applicazioni di terze parti. In pratica, le comuni app che scaricate da App Store, possono contenere al loro interno non soltanto estensioni per Apple Watch ma anche per iMessage: e si accede a queste speciali mini-app direttamente dall'app Messaggi. Grazie ad esse, si può condividere un file Dropbox o una mappa di Google e inviare pagamenti senza mai abbandonare la schermata di iMessage. E ce n'è per tutti i gusti, dal file sharing ai giochi, passando per l'organizzazione degli eventi e molto altro.

Il fulcro di questa novità sta tutto nel Dock delle app di iMessage, una barra scorrevole di servizi disponibili. Ed è configurabile a piacimento.

Personalizzare il Dock di iMessage

Aprite iMessage: in basso comparirà di default il Dock delle app. Scorretelo verso destra per raggiungere l'icona dei tre puntini di sospensione, e toccatela. Lì avrete a disposizione l'elenco delle mini-app aggiuntive: basta sfiorare "Modifica" in alto a destra per riordinare l'elenco, aggiungere ai preferiti o rimuovere le app desiderate.

Una volta utilizzata un'app, toccate il simbolo "A" a destra della fotocamera per tornare alla tastiera, e il gioco è fatto.

Aggiungere Nuove App

Come detto, le app di iMessage sono in realtà mini-applicazioni contenute nelle app che scaricate normalmente da App Store. In alternativa, si può toccare l'icona dell'App Store direttamente in Messaggi, e scaricarle da lì: non fa differenza. E se vi ritrovate con una slavina di software che occupa un sacco di spazio, niente paura perché le ultime versioni di iOS consentono l'offload delle app, cioè la disinstallazione senza perdita di dati, documenti e salvataggi.

  • shares
  • +1
  • Mail