iPhone X, scorte limitate fino a metà del 2018

Ufficialmente, i preordini di iPhone X partiranno il 27 ottobre, con lancio il 3 novembre. Ma in pratica, ci vorranno molti mesi prima che venga raggiunto il punto di equilibrio tra domanda e produzione. In pratica, sarà introvabile fino al 2018.

Lo ha rivelato Ming-Chi Kuo di KGI Securities. A suo dire, i ritmi produttivi di iPhone X non basteranno a saziare le richieste fisiologiche di mercato, almeno per i prossimi 6 mesi:

Riteniamo che le feature di riconoscimento facciale e il design tutto schermo produrranno una domanda enorme da parte di utenti desiderosi di aggiornare il telefono e passare ad iPhone X. Tuttavia, a causa di limitazioni nella fornitura, ci aspettiamo che la domanda venga pienamente soddisfatta solo dopo la prima metà del 2018. Inoltre, rivediamo le nostre previsioni di consegna degli iPhone X per il 2017 da 45-50 milioni a 40 milioni di unità; di contro, stimiamo dunque che le consegne 2018 saliranno a 80-90 milioni di unità.

Detto in parole povere, riuscire a mettere le mani su iPhone X in tempo per Natale potrebbe rivelarsi un'impresa ardua. E molto probabilmente, le cose inizieranno a cambiare solo nei primi mesi dell'anno prossimo: dunque preparatevi ad una lunga agonia. D'altro canto, con una produzione di iPhone X che non supera le 10.000 unità al giorno, non può che andar così.

Già, perché a quanto pare Apple gioca su questo aspetto anche per non cannibalizzare le vendite di iPhone 8 e iPhone 8 Plus; in altre parole, spera che il ritardo nel lancio dell'iPhone di punta serva a convincere qualcuno ad "accontentarsi" dei modelli vecchio stile. Voi, tra un iPhone 8 subito e un iPhone X a Gennaio, cosa scegliereste? Ai lettori l'ardua sentenza.

  • shares
  • Mail