iPhone 8 troppo caro? La colpa è (anche) di Samsung

iphone8_prezzo_caro_samsungu.jpg

Una cosa è certa: iPhone 8 costerà molto caro, certamente oltre i 1.000€ IVA inclusa qui da noi; e la colpa del prezzo elevato dipende in parte anche da Samsung, monopolista degli schermi OLED.

Anche ammettendo che negli USA, iPhone 8 (o iPhone Pro) parta da 999€ per l'entry level, qui da noi -aggiunte IVA, balzello SIAE, logistica e conversione valuta- si arriva almeno a 1.145-1.199€. Come un MacBook Pro, e la cosa non dipende solamente da Apple.

Stando alle rivelazioni di Ming-Chi Kuo di KGI Securities, infatti, il mercato dei pannelli OLED desinati ad iPhone 8 è "completamente controllato da Samsung." Cupertino sborsa per ogni display qualcosa compreso tra 120 e 130 dollari, cioè 75 dollari in più rispetto al modulo LCD da 5.5 pollici di iPhone 7 Plus. 75 dollari di tassa Samsung che poi viene rigirata direttamente all'acquirente della mela.

Ma questa è solo una parte della verità; il fatto è che iPhone 8 sarà infarcito di sensori high-tech, come quelli dedicati alla fotocamera e al riconoscimento oggetti/persone/scenari. Ma c'è un altro problema collaterale.

Poiché Samsung è l'unico produttore in grado di garantire la qualità e la quantità che servono ad Apple, aspettatevi scorte col contagocce per molti mesi a venire. Ecco perché Tim Cook e i suoi stanno pesantemente investendo nella divisione OLED di LG: è l'unico modo di affrancarsi dalla dipendenza verso i sudcoreani, e soprattutto l'unica speranza per noi di vedere abbassarsi i prezzi.

iPhone 8 sarà presentato durante l'Evento del 12 settembre, con preordini che dovrebbero partire il 15 e lancio effettivo il 22 settembre. Trovate tutte le indiscrezioni nel post qui di seguito. E non dimenticate di venirci a trovare alle 18.30 di martedì prossimo per il consueto Live di Melablog.

  • shares
  • Mail