iOS 11 introduce 5 tipi di tocco diversi: ecco a cosa servono

readdle-drag-and-drop.jpg

iOS 11 introdurrà su iPad 5 tipi di tocco diversi tra loro. Vi spieghiamo la differenza, come si attuano e perché. E non temete: non è nulla di complicato.

Il Multi Touch in iOS 11 è stato profondamente rivisto, e diventa più intelligente; quando toccate una parola, verrà selezionata solo quella. E se vi serve un intero paragrafo, il sistema lo selezionerà con una precisione e rapidità che non avete mai sperimentato prima su iPhone e iPad. Questo lavoro di ottimizzazione si è reso necessario perché, in onore di iPad Pro, sono state messe a punto 5 modalità di interazione Touch; 5 diversi tipi di tocco che rischiavano di confondere l'utente, senza un po' di sana Intelligenza Artificiale.

I 5 tipi di tocco previsti sono questi:


  • 1. Tocco semplice: Per aprire le app o attivare i pulsanti. È la forma base d'interazione.

  • 2. Tocco lungo per Drag&Drop: È l'inedita modalità di interazione lanciata con iOS 11, che consente di spostare elementi/icone o gruppi di elementi/icone. Si attiva un istante dopo che toccate l'elemento, ma prima che si attivi il comando 3 di cancellazione delle app. Quando siete in questa modalità, l'icona in questione si allarga un po' e diventa più scura.

  • 3. Tocco lungo per cancellare/rimuovere app: Il vecchio, solito sistema per cancellare un'app installata. Basta premere a sufficienza perché l'icona inizi a traballare; basta premere la 'x' in alto a sinistra per disinstallarla.

  • 4. Tocco breve per Menu Aggiuntivo: Al momento è forse il gesto più strano dei 5, e potrebbe non farcela fino alla versione definitiva di iOS 11. In pratica, se si preme a lungo ma senza forza su un'icona, come per iniziare un Drag&Drop ma lasciando andare prima di iniziare il trascinamento, compare un menu aggiuntivo per accedere rapidamente a documenti recenti, preferiti e così via. In alcune app funziona così, in altre (tipo in Foto) non produce alcun effetto.

  • 5. Tocco Profondo: È simile al 3D Touch che già conoscete sugli iPhone e Mac più recenti; se lo usate sull'anteprima di una Notifica, per esempio, potrete rispondere o eliminare il messaggio. In un'app, invece, consente di accedere a informazioni o comandi aggiuntivi.

Può sembrare complicato, e a livello tecnico certamente lo è. Ma quando userete queste feature, sembrerà tutto molto naturale e quasi "magico." A differenza che in passato, infatti, iOS 11 saprà interpretare il vostro tocco e anticipare le vostre intenzioni in modo molto più intelligente e proattivo. Non saprete perché, ma percepirete molta più responsività: è il risultato di 10 anni di lavoro sulle interfacce Touch.

  • shares
  • +1
  • Mail