Apple Watch e iPhone conteranno (automaticamente) le calorie che mangiate

I futuri iPhone e Apple Watch potrebbero aiutarci a tenere il conto delle calorie assunte ogni giorno. Grazie ad un ingegnoso brevetto che rende il tutto automatico.

Un recente brevetto di Cupertino, numero 9.396.369, svela un sistema di etichettatura smart del cibo che acquistiamo, capace di interagire con iPhone e Apple Watch. In sostanza, in aggiunta ai canonici valori nutrizionali riportati sulle confezioni, ogni prodotto che acquistiamo potrebbe avere anche un adesivo RFID che trasmette le medesime informazioni.

E così, contenuto calorico, grassi, zuccheri e carboidrati assunti durante il pasto verrebbero intercettati dal lettore NFC dei dispositivi mobili, e aggiunti automaticamente all'app Salute.

Nelle ipotesi più sofisticate, tuttavia, i dispositivi potrebbero usare la fotocamera integrata e l'analisi del battito cardiaco per stabilire quanto abbiamo masticato/digerito e fare una stima più precisa dei nutrienti introdotti.

Si tratta in ogni caso di una ricerca sul campo, e non è detto che questo brevetto si trasformi in un prodotto reale; ma l'idea è attraente, e tutto sommato di facile applicazione in alcuni frangenti del mondo reale. Pensiamo soprattutto a caffetterie, mense, catene di fast-food o supermercati. Voi trovereste utile una tecnologia simile? Diteci la vostra opinione nei commenti, su Twitter o sulla nostra pagina Facebook.

  • shares
  • Mail