Tim Cook: 'non si vendono più iPhone per colpa di iPhone 8'

A margine della presentazione degli ultimi risultati fiscali, a Tim Cook è stata fatta una domanda scottante. E la risposta è stata incredibilmente sincera.

Durante la sessione di domande e risposte della conferenza sull'andamento finanziario di Cupertino, il CEO della società ha dovuto rispondere ad alcune domande relative all'andamento piuttosto piatto delle vendite di iPhone. E Cook si è sbottonato: la "pausa" sarebbe da attribuire alla quantità di rumors che circolano riguardo iPhone 8.

Ho dato solo un'occhiata alla cosa, per cui non ho avuto tempo di studiarla, ma in generale, quel che stiamo vedendo è un fenomeno di pausa negli acquisti iPhone; e riteniamo sia dovuta a rumors più precoci e frequenti riguardo le feature del futuro iPhone. Per cui, questo spiega in parte quel che accade, e che potrebbe nascondersi dietro i dati. Non lo so, ma se dovessi azzardare in piena trasparenza, stiamo assistendo a questo fenomeno.

E in effetti, i rumors su iPhone 8 sono iniziati addirittura prima dell'arrivo di iPhone 7, il che implica che a Cupertino stiano davvero lavorando a qualcosa di speciale; un po' per risollevare le vendite, un po' per riprendersi il primato sulla concorrenza, e un po' per fare i fuochi d'artificio nell'anno in cui iPhone compie 10 anni.

Si vocifera di un dispositivo dalla scocca completamente in vetro con cornice metallica, display OLED privo di sensore di impronte e Touch ID integrato nel display, feature biometriche, fotocamera 3D e prezzi non proprio popolari. Il debutto è previsto probabilmente per settembre come al solito, ma è notizia di stamane che potrebbe essere rimandato addirittura fino a inizio 2018 a causa di non non meglio precisate "sfide tecniche e carenza di componentistica."

  • shares
  • Mail