Apple assume ex-ingegnere NASA per il team AR/VR

AUSTIN, TX - MARCH 09:  Jeff Norris NASA Mgr, Mission Planning & Execution speaks onstage at the NASA's Got Game panel during the 2013 SXSW Music, Film + Interactive Festival at Palmer Events Center on March 9, 2013 in Austin, Texas.  (Photo by Waytao Shing/Getty Images for SXSW)

Apple sembra del tutto intenta a potenziare le proprie operazioni di ricerca e sviluppo nel campo della realtà virtuale; una nuova assunzione di alto profilo porta nel team dedicato ad AR e VR l'ex-ingegnere NASA Jeff Norris.

È ormai da parecchio tempo che continuano a circolare voci di corridoio e notizie sfuggenti sulle attività della società di Cupertino in questo ambito. Gli executive Apple hanno manifestato una particolare inclinazione verso le tecnologie legate alla realtà aumentata piuttosto che a quella virtuale e qualche novità potrebbe emergere già nel corso di quest'anno.

Come riportato da Bloomberg, che cita le classiche “fonti anonime informate dei fatti”, Norris si sarebbe unito ad Apple nei primi mesi di quest'anno. L'ex-ingegnere NASA è stato il fondatore del MOIO (Mission Operations Innovation Office) per il Jet Propulsion Lab ed ha guidato lo sviluppo per la “creazione di nuovi metodi di controllo di veicoli e robot nello spazio attraverso l'utilizzo di realtà aumentata e virtuale”.

Questa è solo una di tante recenti assunzioni di rilievo da parte di Apple, come quella dell'ex-technology chief di Dolby, Mike Rockwell, attualmente alla guida del team di sviluppo per le tecnologie AR.

Secondo quanto appreso finora Apple è al lavoro su nuove funzionalità e tecnologie che dovrebbero fare il loro debutto prima attraverso iPhone e, successivamente, attraverso un set di occhiali AR dedicati.

  • shares
  • Mail