iPhone 7 batte Samsung Galaxy S8 nei test di velocità reali

Sulla carta, il nuovo Galaxy S8 di Samsung è un mostro di potenza, eppure in cose tipo apertura app, multitasking e conversioni video viene stracciato da iPhone 7. Uno smartphone lanciato 7 mesi fa.

Il Galaxy S8 è alimentato da un potente processore Qualcomm, lo Snapdragon 835 a 8 core, capace di bruciare l'A10 Fusion di iPhone 7 nei benchmark tradizionali; tuttavia, la potenza bruta del singolo componente non si traduce necessariamente in maggiore velocità complessiva nel mondo reale: per quello occorre valutare la bontà del software, ed è lì che Apple frega la concorrenza.

Nonostante un processore molto meno potente e con meno core, infatti, iPhone 7 è più rapido del Galaxy S8 in molte delle attività quotidiane di un utente medio. Il multitasking, per esempio, è più fluido e l'apertura delle app più rapida; perfino il processamento di un flusso video 4K è più veloce sul telefono di Cupertino.

In altre parole, sebbene il Samsung sia formalmente più robusto, almeno sulla carta, alla fine si comporta alla stregua o addirittura meno bene di iPhone 7. E intendiamoci: si tratta di differenze davvero piccole, visibili solo quando i due dispositivi sono fianco a fianco. Dopotutto, l'S8 è anche il primo smartphone sul mercato a permettere l'emulazione dei giochi GameCube (Super Smash Bros. Melee, Super Mario Sunshine oppure The Legend of Zelda: The Wind Waker) a velocità nativa e con prestazioni impensabili fino a un anno fa.

A questo punto ci domandiamo di quali meraviglie sarà capace iPhone 8 col suo processore A11. E la risposta a questa domanda arriverà il prossimo settembre.

  • shares
  • Mail