Assembla un iPhone 6s funzionante a partire da pezzi di ricambio cinesi

iPhone costa troppo? E allora provate ad assemblarvelo da soli. Un uomo, in Cina, l'ha fatto davvero e il risultato è sorprendente.

Un ingegnoso smanettone ha mostrato come sia possibile costruire da zero un iPhone 6s a partire da pezzi di ricambio rimediati o acquistati sul mercato cinese. E alla fine, ammesso che siate tecnicamente in grado di assemblare il tutto, si scopre che costa pure molto meno che comprarne uno direttamente da Apple.

La parte più difficile è stata quella di procurarsi lo schermo, cioè il blocco LCD/digitizer; problema risolto elegantemente pagando per pochi spiccioli un display rotto di iPhone 6s, fatto riparare in un negozio specializzato di Shenzhen.

In totale ci sono voluti 300$ di materiali e oltre 2 mesi di ricerche per tirare su un iPhone 6s con 16GB di memoria perfettamente funzionante; altri 1.000$, tuttavia, sono stati spesi in parti di cui non aveva effettivamente bisogno (cosa che ha scoperto solo in un secondo momento). In più, c'è da considerare anche che il blocco Touch ID + scheda logica vanno comprati in blocco a causa dei meccanismi di sicurezza della Secure Enclave, altrimenti il sensore di impronte non funziona.

Alla fine, probabilmente il gioco non vale la candela, ma l'esperimento è divertente, interessante e soprattutto perfettamente riuscito. Che poi, è quel che conta.

  • shares
  • Mail