Apple Store, per Steve Jobs il Genius Bar era "un'idea idiota"

125406411-jpg-crop_-cq5dam_web_1280_1280_jpeg.jpg

Il Genius Bar è il centro nevralgico di qualunque Apple Store, eppure non è sempre stato così. C'è stato un tempo in cui Steve Jobs considerava la cosa "un'idea idiota" che non avrebbe "mai funzionato."

Sul podcast di Recode Decode, l'ex responsabile del retail Apple Ron Johnson ha ricordato il giorno in cui parlò a Steve Jobs di un progetto a cui aveva lavorato per qualche tempo: una sorta di punto di relazione tra il personale tecnico e i clienti, capace di dare consigli, risolvere problemi e fornire assistenza.

La reazione iniziale dell'iCEO fu tutt'altro che benevola:

"Ricordo il giorno in cui sono andato da Steve e gli ho parlato dell'idea del Genius Bar. Mi fa "è una cosa così insulsa! Non funzionerà mai!" Mi ha detto 'Ron, magari è pure una buona idea, ma c'è un grosso ma: non ho mai incontrato nessuno che sappia di tecnologia che sappia anche relazionarsi con le persone. Sono tutti secchioni! Perché non lo chiami il Bar dei Secchioni?"
"E io ho risposto 'Steve, i ragazzi che oggi hanno 20 anni sono cresciuti in un mondo molto diverso. Conoscono tutti la tecnologia, e sono loro che lavoreranno nello Store."

Il giorno dopo, Steve Jobs autorizzò i legali della mela a registrare il trademark Genius Bar e il resto è storia. Di lì a tre anni, il servizio divenne un classico dell'Apple Store, e dopo 16 è evoluto nel Genius Grove, il futuro degli Apple Store con tanto verde, alberi e luoghi per sedersi.

  • shares
  • Mail