Reverb, l'app che porta Alexa su Mac, iPhone e iPad

Da oggi è possibile interagire con Alexa, l'assistente virtuale di Amazon, anche senza possedere un dispositivo Echo. Basta installare un'app gratuita per Mac, iPhone e iPad.

Gli sviluppatori di Rain hanno messo a punto una piccola app chiamata Reverb, in grado di interfacciarsi coi servizi di Amazon Alexa su una varietà di piattaforme.

All'avvio, il sistema chiede di immettere le proprie credenziali Amazon, e dai nostri test -nonostante la cosa non sia ufficialmente supportata- siamo riusciti ad effettuare il login con un account italiano. Dopodiché, basta dare una conferma agli avvisi di privacy ("Alexa elabora e mantiene audio e altre informazioni nel cloud per fornire e migliorare i nostri servizi e può scambiare informazioni con i servizi di terze parti per gestire le tue richieste"), e siete pronti per impartire comandi vocali.

La buona notizia è che l'app funziona con Alexa v2, e dunque supporta notizie lampo, promemoria, sveglia, audio a lunga forma, audiolibri e molto altro; può interagire coi dispositivi di domotica compatibili ma non può riprodurre la musica: Amazon Music va solo sui dispositivi Echo. Funzionano perfino le Skills, cioè le funzionalità aggiuntive con le app, i servizi e l'hardware di terze parti (cose tipo: "Alexa, chiedi a SkyScanner di trovarmi un volo per Bangkok" oppure "Alexa, chiedi al Telegraph le ultime notizie"). La fregatura è che le uniche lingue supportate, per il momento, sono inglese e tedesco.

Potete scaricare Reverb per Mac da questa pagina del Mac App Store; qui invece trovate la versione per iPhone e iPad. Infine, per abilitare le Skills basta visitare questa pagina Web e selezionare quelle che vi interessano; in qualche caso potrebbe essere richiesto di effettuare il login con le credenziali di questo o quel servizio online. Buon divertimento.

  • shares
  • Mail