Apple acquisisce RealFace, tecnologia di riconoscimento volti

Apple ha acquisito RealFace, una startup israeliana specializzata apprendimento macchina, cyber-sicurezza e riconoscimento dei volti. Ma è tardi per iPhone 8.

Stando a quanto si legge sul Times of Israel, Cupertino avrebbe chiuso la partita con un investimento di 2 milioni di dollari, anche se altre fonti parlano di "diversi milioni di dollari."

La tecnologia messa a punto da questa giovane società di Tel Aviv permette di riconoscere con sicurezza un volto in un istante e usarne le informazioni biometriche per operazioni tipo lo sblocco del telefono o un pagamento. Una feature che promette di "riportare la percezione umana ai processi digitali."

Il che è magnifico, ma un dubbio ci attanaglia. Non è che poi chiunque può accedere ai dati di qualunque telefono apponendo una semplice fotografia del proprietario davanti alla fotocamera?

I rumors dicono che iPhone 8 dirà addio al pulsante Home fisico, e dunque da più parti si è iniziato a leggere della possibilità che il Touch ID venga sostituito dalla scansione laser 3D; noi riteniamo che si tratti di una falsa pista.

Prima di tutto, una tecnologia simile non sostituirà il Touch ID, che continuerà ad essere la feature di sicurezza preferita da Cupertino per autorizzare addebiti e download; inoltre, l'acquisizione di RealFace non potrà avere nessun impatto su iPhone 8, che a questo punto avrà ormai specifiche già fissate. E intendiamoci, prima o poi accadrà di sbloccare iPhone con un selfie: semplicemente, non è questo il giorno.

  • shares
  • Mail