The Circle, il film con Tom Hanks e Emma Watson in cui Apple è cattiva

Cosa accadrebbe se Tim Cook passasse al Lato Oscuro e trasformasse Apple in una malvagia multinazionale senza scrupoli, votata alla raccolta e al controllo totale dei dati personali? La risposta sta in The Circle, il nuovo film con Tom Hanks e Emma Watson.

Basato sull'omonimo romanzo di Dave Eggers, The Circle racconta le vicende di una giovane donna, Emma Watson, che entra in una società di servizi Internet molto ambìta e innovativa, chiamata il Cerchio. Lì conoscerà una figura carismatica e visionaria, interpretata da Tom Hanks, che ha un preciso intento: creare una piattaforma digitale universale che coniughi account social, stato di salute, mail, conti bancari, cronologia degli acquisti e dirette streaming in un Sistema Operativo che rende la privacy roba del secolo scorso.

Il thriller pone una domanda molto specifica: cosa accade quando regaliamo la nostra vita ai social network in modo trasparente, e mettiamo noi stessi nelle mani di soggetti privati? Quali sono i pericoli sociali di un'era completamente digitale? È davvero libera e migliore una società in cui tutti sono controllati in ogni istante? O, per usare una frase del film, "Sapendo di essere controllati, vi comportereste meglio o peggio?"

I riferimenti ad Apple sono tanti e anche piuttosto evidenti. Hanks impersona un uomo che, per potenza visionaria e fascino, somiglia molto a Steve Jobs; il Cerchio è una società che ha fatto del "caos di Internet" un luogo "elegante." I dispositivi high-tech mostrati sembrano creazioni di Jonathan Ive, e il Quartier Generale ha la forma di un cerchio, esattamente come il nuovo Campus Astronave in costruzione a Cupertino.

The Circle debutterà il prossimo 27 aprile. Per saperne di più, e scoprire tutte le novità più interessanti, vi rimandiamo all'articolo di Federico Boni su Cineblog. Buona lettura.

  • shares
  • Mail