SetApp, l'alternativa al Mac App Store in abbonamento (ma niente di che)

Si chiama SetApp ed è un negozio di App alternativo al Mac App Store in cui potete scaricare tutto quello che volete; tanto, si paga solo l'abbonamento mensile che però non è economico.

SetApp sta alle app come Apple Music alla Musica, o Netflix alle serie TV. In pratica, con un abbonamento mensile di 9,99$ (9,3€) si ha diritto ad utilizzare qualunque delle applicazioni a catalogo; niente pubblicità, acquisti In-App o gabole nascoste. Tutto funziona come per le app normali, e gli aggiornamento sono inclusi a vita.

Per il momento ce ne sono solo 61, ma la speranza degli sviluppatori è di arrivare a 300 in tempi rapidi. SetApp crea una speciale sottocartella all'interno della cartella Applicazioni, e da lì si può accedere ai titoli che scaricate: potete aprirli in ogni momento, anche senza una connessione ad Internet, purché l'abbonamento sia ancora attivo.

Abbiamo avuto modo di testare la Beta nell'ultimo mese e mezzo, e in effetti il sistema funziona molto bene; ci sono perfino software di tutto rispetto, tipo Rapid Weaver, Ulysses, Blogo, CleanMyMac, iMazing, Pixa, Polarr e Flume. Ciononostante, la cosa non ci convince.

Sebbene il progetto nasca col nobile intento di fornire un flusso continuo di entrate per gli sviluppatori minori e di premiare quelli col prodotto migliore, un abbonamento da 10 dollari al mese appare davvero eccessivo, anche perché queste app sono le stesse che finiscono ciclicamente nei bundle promozionali o vengono offerte a prezzi stracciati per periodi limitati. Basta attendere la finestra giusta, e ci si porta a casa una licenza vera, a vita, e senza costi aggiuntivi.

In ogni caso, potete provare voi stessi SetApp scaricando l'installer da questa pagina Web. Il primo mese è gratuito.

  • shares
  • Mail