Il co-fondatore di Dropcam Greg Duffy si unisce ad Apple per un progetto segreto

dropcam.jpg

Con una nuova importante acquisizione, Apple guadagna un nuovo dipendente di alto profilo. Alle fila dell'azienda di Cupertino va infatti ad unirsi Greg Duffy, co-fondatore ed ex-CEO di Dropcam, che si dedicherà forse ad un progetto non ancora annunciato.

L'assunzione è stata da poco confermata da una portavoce Apple e stuzzica un poco la curiosità su cosa il colosso della Silicon Valley stia preparando. Dropcam è l'azienda creatrice di un sistema di sorveglianza basato su alcune videocamere WiFi ed un servizio di streaming in cloud. La startup è stata acquisita da Google nel 2014 entrando a far parte del gruppo Nest che ne ha continuato il lavoro.

In questo periodo Duffy è entrato in contatto con Tony Fadell, posto a capo del progetto. Il creatore di Dropcam è già noto per aver definito Fadell, ex-dirigente Apple e padrino dell'iPod, un “burocrate tiranno”, reo di aver creato “un ambiente di terrore” e di aver “ostacolato il progresso” di Nest.

Come già detto l'acquisizione è stata confermata da Apple ma, naturalmente, non sono stati svelati dettagli riguardo le motivazioni. Quasi sicuramente, vista la personalità scelta per l'occasione, la società mira ad espandere la propria presenza nel campo della domotica ed è stata ventilata l'ipotesi che Duffy si troverà a capo di un progetto attualmente segreto.

Attualmente Homekit, e l'integrazione dell'app Home con iOS, rappresentano un buon punto di partenza per Apple in questo settore ma manca ancora un avversario diretto per i nuovi assistenti personali come Echo e Google Home che fanno da nodo centrale per il controllo di altri dispositivi.

  • shares
  • Mail