Apple Pay sbarca in Spagna: e in Italia?

screen-shot-8-800x249.jpg

Apple Pay sbarca ufficialmente in Spagna, in partnership con Amex e Banco de Santander. La situazione italiana, per il momento, resto in sospeso.

È ufficiale. A partire da oggi, anche gli utenti spagnoli possono effettuare acquisti pagando comodamente con il loro iPhone o Apple Watch grazie alla tecnologia NFC.

Banco Santander introduce oggi Apple Pay ai suoi clienti, un sistema di pagamento facile, sicuro e privato che è anche veloce e comodo. Santander è la prima istituzione finanziaria spagnola a offrire Apple Pay ai suoi clienti. Redsys e Mastercard hanno collaborato all'iniziativa. "Apple Pay mostra che siamo impegnati a collaborare e a portare innovazione e nuove tecnologie ai nostri clienti per rendere i loro pagamenti più facili, veloci e sicuri," ha affermato Rami Aboukhair, responsabile di Santander Spain. "Siamo convinti che i nostri clienti ameranno questa soluzione."

E ne siamo convinti anche noi, come siamo convinti che ne sarebbero altrettanto estasiati pure i nostri connazionali, o almeno quei pochi che amano la valuta elettronica. Già, perché il nostro paese -tanto per cambiare- è in lieve controtendenza e adora il contante: per questa ragione, come abbiamo già spiegato in un altro post, saremo tra gli ultimi in Europa ad avere Apple Pay.

Al momento, dunque, la lista aggiornata dei paesi in cui Apple Pay è attivo sono: USA, UK, Cina, Australia, Canada, Svizzera, Francia, Hong Kong, Russia, Singapore, Spagna, Giappone e Nuova Zelanda. Qui da noi, l'eterna attesa continua.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO