Realtà Aumentata su iPhone: in arrivo riconoscimento oggetti e filtri tipo Snapchat

oculus-rift-apple-mac-osx-support.jpg

Apple ha predisposto un team di lavoro sulla Realtà Aumentata da integrare su iPhone. Servirà per fornire servizi avanzati, ma anche frivolezze tipo i filtri di Snapchat.

Stando alle indiscrezioni raccolte da Business Insider, Apple ha intenzione di instillare la Realtà Aumentata all'interno dell'app Fotocamera di iPhone e iPad. La speranza è di riuscire a far riconoscere al telefono gli oggetti del mondo reale utilizzando sofisticate tecniche di machine learning. direttamente sul dispositivo.

La feature somiglia parecchio al riconoscimento oggetti che avviene già in app come Apple Foto oppure su Google Foto, ma con una netta differenza: sarebbe molto più complessa perché in grado di riconoscere oggetti 3D nel loro ambiente.

Tra gli obiettivi finali ci sarebbe anche il riconoscimento dei volti e la manipolazione in tempo reale, il che consentirebbe di applicare qualcosa di molto simile ai filtri di Snapchat. E tutta questa tecnologia non resterà circoscritta al reame di Cupertino: sarà codificata in un SDK a cui avranno accesso anche gli sviluppatori; in altre parole, fioriranno centinaia di app di questo tipo, e magari qualcuna perfino utile, tipo le mappe a Realtà Aumentata:

Un'altra feature iniziale dell'interazione dell'AR Apple nell'app Fotocamera potrebbe essere il riconoscimento e la manipolazione dei volti delle persone. Apple ha integrato una tecnologia di riconoscimento facciale nell'app Foto nella più recente versione di iOS, ma in seguito nel 2015 ha acquisito FaceShift, una società con una tecnologia simile.

E questo sarà solo l'inizio, perché presto potrebbero arrivare gli occhiali a Realtà Aumentata e -perché no- il sistema di guida autonoma Apple Car. Di sicuro, a Cupertino ci stanno lavorando su, e prima o poi questi sforzi daranno i loro frutti. Questione di tempo.

  • shares
  • Mail