Siri, miglioramenti all'intelligenza artificiale ma ancora "troppo inaffidabile"

siri-ios-10.jpg

Anche se probabilmente non ve ne siete accorti, di recente Apple ha ritoccato l'efficienza e l'intelligenza di Siri; peccato che questo non basti a renderla più affidabile.

Negli ultimi anni, il modesto assistente virtuale di Cupertino ha fatto sicuramente molti passi avanti; purtroppo, però, non viene giudicato all'altezza dei competitor, in particolare di Google Now e di ViV, l'l'ultima fatica dei creatori di Siri stessa recentemente confluiti in Samsung.

In un recente articolo, Walt Mossberg si domanda senza mezzi termini "perché Siri sembra così scema?" E questo nonostante le rassicurazioni della mela: Apple, spiegano da Cupertino, si impegna costantemente per migliorare l'efficienza di Siri su compiti che tornano utili a milioni di utenti ogni giorno: cose come le chiamate, l'invio dei messaggi e la ricerca dei luoghi nella mappe. E mette molta meno enfasi nelle richieste cosiddette "long tail," cioè quelle più complesse o che ammontano a poche centinaia al giorno.

Tuttavia ci sono tante, troppe domande a cui Siri non è in grado di rispondere correttamente, e che invece vengono gestite in modo ineccepibile da Google Now (Mossberg cita i candidati presidenziali, le date del dibattito pubblico o quella degli Emmy Awards) ; e non parliamo di trascrizione della voce: quella spesso funziona molto bene. Intendiamo proprio l'interpretazione del comando.

La conclusione è impietosa, ma veritiera. "Sì, Siri di solito può avviare una chiamata o inviare un messaggio. Puoi dirti i risultati sportivi, le recensioni dei ristorante e gli orari del cinema [...]. E bisogna aggiungere che anche i suoi competitor hanno le loro limitazioni e fanno errori. Ma nella sua forma attuale, Siri è troppo limitata e inaffidabile per essere un'arma efficace nella guerra delle Intelligenze Artificiali. Sembra stagnante." E intendiamoci, il sarcasmo, le storielle e le battute ci hanno sorpreso e conquistato subito, ma ora è tempo di fare un concreto balzo in avanti.

  • shares
  • Mail