iPhone 7 e 7 Plus nei testi di resistenza: graffiati, piegati, bruciati ed immersi nei liquidi

La nuova generazione di iPhone è ufficialmente in commercio. Nelle ultime ore le prime unità di iPhone 7 e iPhone 7 Plus hanno cominciato a raggiungere i primi utenti ad aver effettuato il pre-ordine la scorsa settimana, mentre le scorte negli Apple store e nei vari negozi di rivendita sono andate a ruba.

Come da tradizione ormai più che consolidata ha cominciato a circolare una serie di video nei quali i nuovi smartphone di Apple vengono messi alla prova soprattutto dal punto di vista della resistenza fisica. Nei filmati i vari iPhone 7 vengono duramente maltrattati e sottoposti a diversi test per valutarne il grado di sopportazione a graffi immersioni ed altre amenità.

Nel video pubblicato sul canale YouTube JerryRigEverything la nuova ammiraglia della società di Cupertino viene graffiata con strumenti di vario genere e durezza. Il display resiste piuttosto bene evitando danni dal contatto di oggetti come le chiavi, ma non si comporta molto meglio di altri smartphone di alta qualità. Anche il bottone Home e la copertura del sensore fotografico reagiscono altrettanto bene sebbene si tratti di semplici rivestimenti di vetro e non di zaffiro come ipotizzato da alcuni. I bottoni laterali di metallo e la scocca in alluminio sopportano un certo grado di punizione, confermando la scelta di materiali di buona qualità da parte di Apple; il modello protagonista del video ha una finitura Matte Black e si attende ancora una prova su quella lucida Jet Black. Ugualmente lo smartphone sembra piuttosto resistente alla flessione forzata: niente bendgate quest'anno.

Il vero punto debole risiede nel connettore unico di cui i nuovi iPhone sono dotati: la porta Lightning subirà molte più sollecitazioni dovendo ora accogliere non solo il carica-batterie ma anche l'adattatore per le cuffie, fattore che ne ridurrà inevitabilmente l'arco vitale.

Seguono diverse prove di resistenza alle immersioni nei liquidi, una delle principali caratteristiche della nuova generazione di iPhone. La certificazione IP67 attesta che iPhone 7 e 7 Plus sono in grado di resistere in un metro d'acqua per 30 minuti. Nel filmato di Infohut lo smartphone viene immerso in acqua poco profonda ad una temperatura di 80 gradi e successivamente inondato di bibita gassata e zuccherata e caffè bollente, sopravvivendo senza problemi.

Successivamente il nuovo iPhone va a farsi una nuotata in mare nelle acque della Bondi Beach, a Sidney, in Australia. Anche in questo caso, dopo un'immersione della durata di 20 secondi sotto un metro di acqua salata. pare che le otturazioni dello smartphone tengano egregiamente.
Infine iFixit dona al proprio pubblico un test esteso. iPhone 7 immerso in un acquaio continua a funzionare senza problemi per quasi otto ore di streaming, interrotto poi a causa dei limiti nella lunghezza della trasmissione, non certo per carenze dello smartphone.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 236 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO