iPhone 7 è water-resistant, ma la garanzia non copre i danni da liquidi

iphone-7-waterproof.jpg

Sembra uno scherzo, ma vi garantiamo che è tutto vero. Tecnicamente, iPhone 7 è water-resistant, ma se viene danneggiato dal contatto coi liquidi, la garanzia non vi copre.

iPhone 7 e iPhone 7 Plus sono i primi telefoni Apple a ricevere la certificazione IP67 water-proof. Ma prima di immergervi e scattare foto subacquee, fareste bene a approfondire un secondo cosa intendono a Cupertino: la dicitura, infatti, è esclusivamente un "suggerimento," tant'è che i danni da liquidi non sono esplicitamente coperti dalla garanzia.

Il numero "67" nella certificazione IP67 suggerisce quanto segue:


  • 6: è il livello di resistenza a sporco e polvere; in un test di resistenza di 8 ore, non si è registrato "ingresso di polvere nel dispositivo."

  • 7: si riferisce alla resistenza ai liquidi in quantità pericolose; "quando il guscio è immerso nell'acqua in determinate condizioni predefinite di pressione e tempo (fino a 1m sotto il pelo dell'acqua)." In queste condizioni, iPhone 7 dovrebbe durare fino a 30 minuti.

Ma in pratica, questi telefoni hanno il grado di resistenza della prima generazione di Apple Watch, e dunque è "resistente agli schizzi e all'acqua, ma non è impermeabile." L'immersione, in altre parole, "non è consigliabile." Senza contare che a lungo andare, l'acqua potrebbe iniziare comunque a penetrare nel dispositivo:

"iPhone 7 e iPhone 7 Plus sono resistenti all’acqua, agli schizzi e alla polvere; sono stati testati in laboratorio in condizioni controllate, con un rating di grado IP67 secondo lo standard IEC 60529. La resistenza all’acqua, agli schizzi e alla polvere non è una caratteristica permanente e potrebbe diminuire con la normale usura. Non tentare di ricaricare il tuo iPhone quando è bagnato; consulta il manuale per pulirlo e asciugarlo. La garanzia non copre i danni provocati da liquidi."

E comunque, a quanto pare è una pratica piuttosto comune. Anche Samsung esclude i danni da liquidi sui suoi Galaxy S7 e S7 edge, benché godano di una certificazione perfino superiore, vale a dire IP68. E che dire del Sony Xperia Z5? Sebbene sia pubblicizzato come telefono per uso subacqueo in tutte le pubblicità, nelle condizioni di garanzia si legge: "Il rating IP del dispositivo è stato raggiunto in laboratorio e in modalità standby, per cui non dovresti usare il dispositivo sott'acqua."

  • shares
  • Mail