Jack Cuffie, rassegnatevi: è sull'orlo dell'estinzione (e la colpa è anche di Apple)

iphone_lightning_usb_c.jpg

Sapevamo già che iPhone 7 dirà addio al Jack cuffie tradizionale da 3.5mm per adottare cuffie Lightning. Quel che non ci avevano detto è che presto quasi tutti i telefoni saranno così.

Servirà ben altro che una petizione online per impedire la rivoluzione digitale in corso. A quanto pare, il jack cuffie ha fatto suo tempo ed è destinato a sparire dalla circolazione a causa dell'impegno crescente dei produttori.

Apple, come al solito, ha fatto da apripista abbracciando la Lightning tutto-fare ma il trend è praticamente segnato. In occasione dell'IDF 2016, infatti, Intel ha ufficialmente benedetto le specifiche USB Type-C Digital Audio che consentiranno di gestire input e output audio delle cuffie, nonché la loro alimentazione; ciò renderà "USB Type-C il connettore ideale per l'audio" ha affermato con convinzione.

E dunque, eccovi serviti. Con un simile endorsement, è evidente che nei prossimi anni vedremo il vetusto jack cuffie eclissarsi in favore del suo omologo digitale. Anzi, dei suoi omologhi, visto che su iPhone e iPad Apple continuerà sicuramente ad avvalersi del connettore proprietario Lightning; era così già ai tempi del dock a 30 pin, ed è praticamente scontato che continueremo così.

C'è da dire che USB-C non rappresenta una novità assoluta per gli utenti della mela: è già presente sui MacBook da 12 pollici, e comunque si sta diffondendo sempre più nel mondo Android, dove ha già conquistato il Nexus 6P di Google e il Galaxy Note 7 di Samsung.

Ciò configurerà uno scenario antipatico a cui siamo già abituati da tempo. Da una parte le cuffie USB-C che diventeranno sempre più diffuse ed economiche (perché basate su standard condivisi), e dall'altra le cuffie Lightning, proprietarie e dunque certamente più costose (i produttori devono versare l'obolo a Cupertino). Meglio che vi prepariate alla novità.

  • shares
  • Mail