WhatsApp su iPhone: 3 trucchi per preservare la privacy

whatsapp-privacy.jpg

WhatsApp è un servizio di messaggistica talmente popolare che rischia di facilitare la vita a stalker o gente poco simpatica. Ecco un paio di consigli e un trucco per proteggere al massimo la vostra privacy.

1. Ultimo Accesso

Innanzitutto, sarà il caso di evitare di far sapere agli altri con quanta frequenza utilizziamo WhatsApp. Per questo si potrebbe iniziare disattivando le informazioni sull'ultimo accesso: basta toccare Impostazioni > Account > Privacy > Ultimo accesso e lì selezionare l'opzione Nessuno.

2. Immagine del Profilo

Un'altra ottima idea consiste nel limitare quelli che possono accedere alla vostra immagine del profilo. Tornate in Impostazioni > Account > Privacy ma stavolta entrate in Immagine del profilo. Lì potete impostare I miei contatti.

3. Blocco Codice & Touch ID

whatsappplus_screens.jpg

Se avete bisogno di una spinta in più per proteggere i fatti vostri, allora dovrete barare un po'. Se avete già praticato il Jailbreak sul telefono, date un'occhiata all'estensione chiamata WhatsApp++, gratuita sul repo di Big Boss.

Grazie ad essa potrete abilitare feature non presenti nella versione ufficiale dell'app; cose come la Modalità Invisibile, per nascondere il proprio stato agli altri, l'opzione per inibire l'odiata seconda spunta verde che conferma la lettura del messaggio e addirittura il blocco con codice/Touch ID. Esistono poi altre feature non legate alla privacy ma non per questo meno interessanti, tipo quella che permette di inviare più di 10 immagini per volta, e così via.

L'unica fregatura è che compare un piccolo banner pubblicitario nell'app, che si può rimuovere inviando un tweet ogni settimana (iconcina a cuore in alto a destra nelle impostazioni di WhatsApp++); oppure, si può usare un adblocker, e tanti saluti.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 57 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO