iPhone 7, cornice più sottile e touch anche con dita bagnate

iphone7_acqua.jpg

Japan Display, uno dei fornitori di Apple, ha mostrato la seconda generazione di Pixel Eyes, il modulo LCD destinato alle future generazioni di iPhone. Ed è così sofisticato da supportare il Touch anche con le dita bagnate. E non solo.

Grazie ai nuovi materiali e alla struttura dei sensori, Japan Display è riuscita a ridurre lo spessore della cornice, che passa da 0,8mm a 0,5mm. Inoltre, questo tipo di schermo è capace di riprodurre un livello di nero molto più profondo, e può accettare input Touch da stilo con punta da appena 1 mm; ciò si tradurrà in maggiori dettagli e più precisione durante il disegno artistico e tecnico.

Ma l'aspetto più interessante è probabilmente la possibilità di usare questo schermo anche a dita bagnate, una vera piccola rivoluzione rispetto alle tecnologie cui eravamo abituati e che tra l'altro ha anche molto senso. Pare infatti che la prossima generazione di iPhone avrà "porte auto-riparanti" e scocca waterproof; ecco spiegato perché, tra le altre cose, perderà il jack cuffie e darà inizio alla moda delle cuffie wireless, le cosiddette AirPods.

E visto che Apple e Japan Display hanno stretto un accordo da oltre 1,7 miliardi di dollari solo per il 2016, è molto probabile che le migliori novità tecnologiche della società debutteranno presto su iPhone 7 o al massimo iPhone 7s.

  • shares
  • Mail