iOS 9.3 e OS X, proteggere le Note con password o Touch ID

password_note_ios93.jpg

Con iOS 9.3 e o OS X 10.11.4 potete proteggere le Note che salvate su iPhone, iPad e Mac con una password, o col Touch ID. Ecco come si fa.

Con iOS 9.3 Apple introduce un modo semplice ma efficace per tenere i vostri appunti lontano da occhi indiscreti. E poiché l'opzione è un po' nascosta, potrebbe sfuggire ai più.

Note Protette su iPhone & iPad

protezione_note_ios93.jpg

Considerate che la protezione con password o Touch ID funziona solo su iOS 9.3 e sui Mac aggiornati a OS X 10.11.4; inoltre, su iPhone e iPad, occorre aprire Impostazioni > Note e abilitate l'opzione Protezione con Password; se lo desiderate, potete abilitare anche il Touch ID. Non dimenticate la password per nessuna ragione, oppure non potrete più accedere alle vostre Note, neppure con l'ausilio di Apple.

Ora che l'iPhone è configurato a puntino, potete creare una nuova nota oppure aprirne una esistente; per proteggerla, è sufficiente toccare il pulsante di condivisione e selezionare Proteggi con Password; il lucchetto si animerà, e la nota sarà crittografata. D'ora in avanti, dovrete inserire la vostra password o poggiare il dito sul Touch ID per poterla leggere o modificare di nuovo.

Note Protette su OS X

Poiché le Note protette funzionano strettamente con iCloud, prima controllate che sia tutto a posto da questo punto di vista. Sul Mac, aprite Preferenze di Sistema > iCloud e verificate che la spunta su Note sia attiva.

Per creare una Nota Protetta su Mac, aprite l'app Note, scrivete una nota e infine fate clic sull'icona a lucchetto in cima all'applicazione. Ogni modifica effettuata sul Mac si riverbererà sui vostri iPhone e iPad, e viceversa; dunque se cambiate o reimpostate la password di una nota su uno dei vostri dispositivi, poi ricordatevi che le modifiche si applicano ovunque.

  • shares
  • Mail