Donald Trump vuole fare in modo che Apple fabbrichi negli Stati Uniti

donald-trump.jpg

Le uscite di Donald Trump ormai non sorprendono più, ma c'è da dire che il candidato alla presidenza degli Stati Uniti ce la mette davvero tutta per far parlare di sé. Questa volta, il magnate ha deciso di prendersela con Apple, annunciando la sua intenzione di fare in modo che l'azienda di Cupertino fabbrichi negli Stati Uniti i propri dispositivi.

L'ha fatto ovviamente a modo suo:

"Faremo ciò che è bene per la nazione. Faremo in modo che Apple costruisca i suoi dannati computer in questa nazione invece che in altre nazioni."

Nel proprio discorso, Trump ha anche insistito sul fatto di voler imporre una tassa del 35% sulle aziende che producono al di fuori dei confini americani, includendo anche altre società come Ford nella lista.

Un'idea balzana per motivi che vanno oltre la massimizzazione dei profitti, visto che le capacità delle fabbriche asiatiche sono ormai nettamente più sviluppate rispetto a quelle negli Stati Uniti. Per mettere in atto la propria idea, Trump dovrebbe prima di tutto rendere sconveniente la cosa ad Apple dal punto di vista economico, riuscendo allo stesso tempo a fornire all'industria manifatturiera degli USA un incremento nella capacità produttiva, attualmente ben lontana da quella cinese.

Via | Gizmodo.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: