iMessage per Android: Apple spiega perché non arriverà mai

imessage_android.jpg
Aggiornamento del 17 giugno 2016

iMessage per Android era una delle novità attese per il WWDC 2016, e invece nessuno l'ha neppure nominato. E ora, apple spiega ufficialmente per quale ragione non arriverà mai.

Ben informato sui fatti di Cupertino, come al solito, Walt Mossberg ha scritto un lungo pezzo riguardo l'ultima conferenza degli sviluppatori della mela. Ed è lì che svela per quale ragione Apple ha considerato e infine abbandonato il porting della sua piattaforma di messaggistica sul sistema operativo mobile concorrente:

Quando ho chiesto ad un dirigente Apple senior perché iMessage non è stato espanso verso altre piattaforme, mi ha dato due risposte. Primo, ha detto, Apple considera la propria base d'untenza di 1 miliardo di dispositivi attivi abbastanza grande per qualunque progetto di Intelligenza Artificiale su cui la società sta lavorando. E secondo, avere una piattaforma di messaggistica superiore che funzioni solo su dispositivi Apple aiuterebbe la vendita di tali dispositivi. È il mantra -di sicucesso- che continuano a ripetere da anni a Cupertino.

In altre parole, iMessage funziona talmente bene che vogliono che resti un'esclusiva dell'ecosistema Apple. Caso chiuso.

WWDC 2016, Apple lancerà iMessage per Android?


Aggiornamento del 10 giugno 2016

Sapevamo già che a Cupertino si lavorasse su "sorprendenti nuovi prodotti mobili" per gli OS concorrenti, e quanto pare i tempi sono maturi. Lunedì prossimo, la mela dovrebbe lanciare iMessage per Android.

Citando "fonti vicine al pensiero della società," MacDailyNews anticipa l'arrivo di iMessage per Android al WWDC 2016:

Apple annuncerà che la messaggistica crittografata di iMessage arriverà agli utenti Android al WWDC 2016 di lunedì prossimo. [...]
Apple sta aumentando l'attenzione sui servizi il che significa aprirsi oltre le piattaforme iOS e OS X, dicono le fonti. La società rilasciò Apple Music per Android lo scorso novembre."

Una mossa che rischia di sparigliare le carte di Google, che non a caso ha recentemente annunciato una nuova piattaforma di messaggistica smart sia per Android che per iOS, chiamata Allo e dotata di tante feature come risposte automatiche, emoji, mini giochi, modalità Incognito suggerimenti proattivi contestuali e molto altro.

Il rumor, a onor del vero, proviene da una fonte non sempre attendibile, ma la notizia di per sé non appare così peregrina; e tra l'altro, sarà interessante studiare come implementeranno il servizio su Android: su iPhone, infatti, il servizio si basa sul numero di telefono e non richiede configurazione. Vedremo come verrà gestito il tutto sui telefoni di Mountain View.

Apple lavora a "sorprendenti nuovi prodotti mobili" per Android


Servizi Apple per Android

Apple ha intenzione di portare su Android alcune delle sue app e dei suoi servizi; e si vocifera di iWork, iMessage e FaceTime, ma forse c'è dell'altro che bolle in pentola.

A Cupertino hanno intenzione di fare la guerra a Google direttamente a casa loro. Sapevamo già che Apple Music arriverà su Android assieme ad una inedita app chiamata Passa a iOS questo autunno, tant'è che la prima Beta è già pronta per uno "sparuto gruppetto" di tester. Ma l'aspetto più interessante è che l'espansione di Apple sulla piattaforma nemica non si fermerà qui.

Con un recente annuncio di lavoro, Apple si è messa alla ricerca di alcuni ingegneri Android per farsi aiutare a portare "nuovi prodotti mobili" sull'OS avversario. E d'altro canto, la mela non ha preconcetti sull'argomento; fu Tim Cook stesso a dichiarare nel 2013 che la società "non ha alcun preconcetto religioso nell'effettuare un porting" da iOS a Android "se la cosa ha senso."

Nei prossimi mesi, capiremo se si parla di servizi musicali, o se invece la novità riguarda cosette più sostanziose, tipo l'intero iTunes, iMessage, FaceTime, Safari o chissà che altro. Le scommesse sono aperte.

  • shares
  • Mail