iOS 9 protegge di più la privacy degli utenti

Con iOS 9, la vostra privacy sarà in cassaforte. Apple, infatti, ha modificato la policy che permetteva ai pubblicitari di spiare il vostro iPhone.

Privacy iOS 9

C'è un motivo se la Electronic Frontier Foundation ha insignito Apple della corona di regina della privacy. E con iOS 9, le cose miglioreranno ulteriormente, visto che nessuno potrà più passare al setaccio i vostri dispositivi per conoscere quante e quali app sono installate.

Attualmente, società come Twitter e Facebook sono in grado di conoscere l'esatto numero -e il nome- delle applicazioni installate sui vostri iPhone e iPad, e talvolta usano queste informazioni per inviarvi pubblicità mirata. E così, se avete molti giochi, vi proporranno titoli analoghi, e se invece possedete molte utility o app di GTD, passeranno piuttosto a prodotti e servizi professionali.

Il trucco utilizzato per carpire questi dati (resa possibile dall'API "canopenURL") non funzionerà più con iOS 9, e questo significa che la nostra privacy sarà ancora più tutelata. Una riprova ulteriore delle buone intenzione di Cupertino a riguardo.

Durante la presentazione di iOS 9, qualche settimana fa, Craig Federighi aveva ribadito un mantra che sentiamo spesso dal management Apple: "Non vogliamo conoscere i vostri dati personali." E infatti, né Siri né le nuove funzioni di ricerca proattiva utilizzano alcun tipo di profilazione, né associano le query al vostro Apple ID; il sistema si avvale di un identificatore randomizzato, slegato dagli altri servizi della mela e soprattutto mai condiviso con terze parti.

iOS 9 e le sue feature di protezione della privacy saranno disponibili in autunno, ma già ora è possibile provare ad installare la Beta, anche se non siete sviluppatori.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: