Altro che Touch ID: onde cerebrali per sbloccare iPhone

Gli scienziati stanno lavorando ad un sistema di riconoscimento infinitamente più preciso di quello biometrico: si basa sulle onde cerebrali.

Onde Cerebrali Sblocco iPhone

In principio era la memoria; per sbloccare iPhone, infatti, era necessario scegliere e rammentare ogni volta un codice di sblocco di quattro cifre. Poi è arrivato il Touch ID a semplificarci la vita, col riconoscimento delle impronte digitali. Il prossimo passo? Le onde cerebrali, naturalmente.

È opinione di Blair Armstrong del Basque Center on Cognition, Brain, and Language, che in futuro utilizzeremo tecniche di riconoscimento molto più sofisticate dei dati biometrici e basate sulla risposta del cervello a determinati stimoli.

"Questa tecnica allarga i confini di quella che chiamiamo biometrica"

Kevin Bowyer, University of Notre Dame, Indiana (USA)

Le parole hanno significati differenti per ognuno di noi, e dunque producono impronte elettrochimiche che variano da individuo a individuo e che risultano uniche, proprio come le impronte digitali. L'idea è di far leggere all'utente acronimi tipo FBI, DVD e così via, e di osservare le onde cerebrali tipiche che scaturiscono; infine si utilizza quei segnali per proteggere documenti e dispositivi.

Il sistema non è ancora perfetto, per almeno due ragioni; prima di tutto, ha bisogno di elettrodi per funzionare, e poi possiede all'incirca il 94% di affidabilità. Insomma, non è ancora sufficientemente pratico né attendibile per essere implementato su larga scala; ciononostante, è potenzialmente molto più preciso di polpastrelli e retine, e si potrebbe comunque abbinarlo ai meccanismi di riconoscimento esistenti per irrobustirne la sicurezza.

Fino a quando però non si riuscirà ad ottenere una lettura decente dei valori cerebrali senza doversi appiccicare elettrodi sullo scalpo, tuttavia, Apple non potrà implementare questa tecnologia su iPhone. E visto quanto c'è ancora da studiare sull'argomento, mettiamoci pure una pietra sopra: con iPhone 6s e iPhone 7 ci dovremo contentare ancora del Touch ID.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: