Nuovi MacBook, funzionano meglio con Windows 10 che con OS X

Hanno installato Windows 10 sul nuovissimo Macbook supersottile. Pensate la sorpresa quando si sono accorti che è più fluido di OS X.

Nuovi MacBook & Windows 10

I nuovi MacBook sono un gioiello di tecnologia; nonostante un peso e una sottigliezza incredibili, riescono a fornire la potenza necessaria per gestire un display di classe Retina. Qualcuno ci ha installato sopra la versione Anteprima di Windows 10, e ha avuto una sorpresa inaspettata: l'interfaccia è molto più fluida che su OS X.

L'esperimento l'ha condotto per primo un informatico statunitense, Alex King. Il tecnico ha tentato di installare Windows 10 sul MacBook 12" attraverso Boot Camp, e poi ha documentato tutto sul proprio blog personale. E l'aspetto più inatteso è che un Sistema Operativo di Microsoft in versione non definitiva funziona meglio di quello creato da Apple stesso, almeno per quanto concerne l'interfaccia:

Ma la vera notizia è un'altra: è veloce. Ed è fluido. Renderizza tutto a 60 fotogrammi al secondo, a meno che non ci sia altro ad appesantire il computer. Ha prestazioni inequivocabilmente migliori rispetto a OS X, e questo mi ha convinto ulteriormente del fatto che Apple ha davvero bisogno di rivedere il modo in cui sono create le animazioni. Anche disattivando le trasparenze in OS X, Centro di Controllo non sembra completamente fluido. Qui, anche aggiungendo le trasparenze Glass di Aero, tutto è fluidissimo. È notevole, e mi ha ha fatto ricredere sul MacBook 12 pollici.

Ovviamente, non è solo rose e fiori. Windows non è ancora pronto per il debutto sul mercato, e infatti l'installazione richiede qualche operazione manuale,tipo l'installazione dei driver Boot Camp; tra l'altro, il Bluetooth non funziona correttamente, e in più alcune app hanno spesso un aspetto sfocato poiché manca ancora il supporto ufficiale al Retina. Ma per il resto, se la cava piuttosto bene.

"Task View va quasi sempre a 60 FPS, mentre Mission Control non li raggiunge mai."

Alex King

Poi ovvio, parliamo pur sempre di Windows, e a quel punto diventa una questione di gusti personali; ma il paragone è interessante per almeno due motivi. Primo perché chi lavora con l'OS Microsoft potrà utilizzarlo con prestazioni più che adeguate anche sul supersottile di Cupertino. E secondo, perché vuol dire che le fondamenta tecnologiche di OS X hanno qualcosa che non va, e che va corretto al più presto. Apple, se ci sei, batti un colpo.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: