Apple Watch resiste a tuffi di 10m e nuotate di 1,2 km

Non è water-proof ma Apple Watch si comporta molto bene anche se usato negli allenamenti in piscina e nei tuffi.

applewatch resistenza acqua

Da quando è stato presentato, Apple Watch è diventato oggetto di ogni tipo di tortura, dal frullatore al crash test. Una delle aree che interessavano maggiormente gli utenti, tuttavia, è la resistenza all'acqua, e giudicare da quel che si vede in questi video, è davvero notevole.

Molti utenti hanno caricato online video in cui mostrano Apple Watch a mollo in piccole piscine o contenitori pieni d'acqua. Il discorso però cambia -e parecchio- se parliamo ad esempio di attività molto più impegnative di una semplice nuotata di pochi minuti. E così, il blogger sportivo Ray Maker ha deciso di praticare qualche test più approfondito e dirimente.

Maker si è domandato ad esempio cosa accade in tuffi da 5 o 10 metri, oppure percorrendo a gran velocità le vasche per 25 minuti e oltre 1200 metri di distanza. Come noto, infatti, "il polso è il primo elemento del corpo a impattare con l'acqua, ed è in quei momenti che gli orologi water-proof vengono messi alla prova a causa delle forze in gioco."

In generale, il dispositivo si comporta sempre bene, e non mostra mai cenni di cedimento; in linea puramente teorica, dovrebbe sopportare al massimo 1 metri di profondità per poche decine di minuti. E invece, continua a funzionare come niente fosse anche dopo essere stato infilato in una camera di test che simula i 40 metri di profondità.

Apple, in altre parole, è stata modesta nel decantare le caratteristiche tecniche del dispositivo rilasciando al contempo un dispositivo che va ben oltre le aspettative. Occhio, però, perché ci sono alcune valutazioni da fare.

Prima di tutto, c'è il discorso garanzia; usare Apple Watch per gli allenamenti in piscina, o al mare, o anche solo per una doccia potrebbe farla decadere. E se in teoria il vostro Apple Watch reggerà a tutti questi eventi, ci sono già stati casi di dispositivi che non hanno retto a sollecitazioni eccessive. Inoltre, bisogna anche tenere a mente che i liquidi corrodono nel corso del tempo; i danni derivanti da un'immersione troppo lunga, in altre parole, potrebbero palesarsi molto dopo, soprattutto se l'acqua è salata.

"Sono davvero colpito. Funziona ancora dopo tutto quello che gli ho fatto, e non mostra neppure un minimo segno di cedimento"

Ray Maker, blogger sportivo

Il verdetto è quindi molto semplice. Sebbene con ogni probabilità Apple Watch sopravviverà senza sforzo alle vostre attività natatorie, vi consigliamo comunque di toglierlo ogni volta, tanto più che i sensori per il monitoraggio dell'allenamento non funzionano in acqua. Se però ve lo dimenticate indosso una volta, niente paura: è difficile che ne risenta.

  • shares
  • Mail