Tim Cook ama rumors e indiscrezioni su Apple


Durante l'evento D10 cui ha preso parte in qualità d'ospite d'onore, Tim Cook si è lasciato andare a qualche riflessione sui rumors, il gossip, i fan e tutto l'ecosistema informativo che pernea su Apple; li adora, sì, ma senza esagerare.

Durante la sessione di domande e risposte post-conferenza, il CEO neo-insediato ha risposto divertito alle domande di Jordan Golson di MacRumors:

Parli spesso dell'emozione dei clienti, e c'è molta passione tra di loro. Pensi che il tipo d'attenzione che siti di rumor, siti di notizie e in generale tutti dedicano ad Apple costituisca una distrazione? Oppure è fonte d'ispirazione? Che effetto ha il fenomeno sulla tua società?

La risposta è pacata, ponderata e -come vogliono i nostri tempi- sobria:

Credo sia un privilegio che tanta genti si preoccupi della società, di scriverci su, di parlarne, e che si preoccupi a sufficienza da inviarmi una mail con su scritto "su questa cosa hai preso una cantonata" oppure "dovresti guardare al problema in modo diverso."
Credo che sia tutto grandioso, lo adoro. M voglio che vengano stampate informazioni riservate sui siti Web? No, ovviamente no, ma non credo sia questo ciò che volevi sapere.
Per come la vedo, il nostro ecosistema include siti fantastici che si preoccupano molto della società e che vogliono tenere informati i clienti. Non ho alcun problema con quanti dissentono con le cose che facciamo. È il nostro paese e lo amo. È grandioso che esistano divergenze. Ha senso?

Il che equivale sostanzialmente a dire: vadano i rumors -ovvero la fanta-informatica Applecentrica-, ma niente gingilli su eBay, niente prototipi di Phone in mano ai giornalisti e niente fughe incontrollate di notizie. Cook potrebbe persino perdere sobrietà e temperamento pacifico.

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: