L'Unione Europea mette un limite ai costi del traffico in roaming

L'Unione Europea mette un limite ai costi del traffico in roaming

Non sarà forse una notizia legata direttamente al mondo Apple, ma l'argomento di cui ci troviamo a parlare in questo post interesserà sicuramente tutti quanti i possessori di dispositivi connessi alla rete: in particolare coloro che si ritrovano spesso all'estero, nella condizione di fare i conti quindi con i costi di roaming, in alcuni casi davvero proibitivi.

La notizia è che l'Unione Europea ha finalmente approvato un limite per tali costi, sia per quanto riguarda le telefonate che per il traffico dati effettuato in roaming sul suolo europeo: un limite che a quanto pare diventerà obbligatorio già a partire dal 1 luglio di quest'anno. La nuova legge prevede che i consumatori siano in grado di scegliere a quale operatore affidarsi una volta all'estero, incoraggiando così la concorrenza e aumentando naturalmente le possibilità di risparmiare.

Per quanto riguarda i numeri nudi e crudi, da luglio il costo dei dati mobile diventerà massimo di 0,70€ a megabyte, per passare poi gradualmente a 0,45€/MB nel 2013 fino ai definitivi 0,20€/MB previsti per il 2014. Anche le chiamate come dicevamo vedranno un abbattimento dei costi: se dal 1 luglio il prezzo sarà massimo di 0,29€ al minuto, nel 2014 si arriverà a 0,19€ al minuto. Coinvolti anche gli SMS, che passerannoa a 0,11€ a luglio fino a 0,06€ nel 2014. Ultimo dettaglio da annotare: tutti i prezzi sono tasse escluse, in quanto questa cambia da paese a paese.

Via | Theverge.com

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: