Un hacker crea il jailbreak untethered con iOS 5.1


Pod2g, il noto hacker iOS e membro del Dev Team ha recentemente cinguettato di essere riuscito a ottenere una soluzione di jailbreak untethered sul proprio iPhone 4 con firmware iOS 5.1. Non esistono date di rilascio per un tool pubblico, ma la cosa è decisamente un buon presagio per tutti gli smanettoni.

La differenza tra jailbreak tethered e untethered è fondamentale; il primo costringe infatti l'utente a collegare il dispositivo ad un computer ad ogni riavvio, pena -nei casi migliori- la perdita delle funzionalità derivanti dal jailbreak; nello scenario più infausto, il gingillo potrebbe non avviarsi del tutto. La notizia è entusiasmante, ma va presa con la giusta cautela:

C'è ancora un sacco di lavoro da fare sul jailbreak untethered per iOS 5.1 e gli iPhone 4S, ma un untether per iPhone 4 e iPad 2 sembra profilarsi all'orizzonte. L'iPhone 4S infatti si basa su un processore A5 più veloce, e rappresenta una sfida completamente diversa per gli hacker.
Creare un tool di jailbreak per la distribuzione di massa è un lavoro tedioso che richiede parecchio tempo. Bisogna scovare le nuove vulnerabilità di iOS, poi bisogna impacchettarle assieme e testare con rigore. Sul blog di pod2g è stato condotto un sondaggio, chiedendo alla community se preferiva che gli hacker rilasciassero subito un jailbreak per iOS 5.1 oppure che aspettassero la beta di iOS 6 in arrivo questa estate. La maggior parte di loro ha votato per avere il jailbreak untethered di iOS 5.1 il più presto possibile.

Il fatto è Apple si avvantaggia indirettamente di ogni nuovo passo in avanti fatto dalla comunità degli hacker. Ogni vulnerabilità utilizzata, infatti, finisce inesorabilmente per essere stuccata dagli ingegneri di Cupertino poco dopo, e ciò spiega la riluttanza a concentrarsi su firmware marginali come il 5.1. Quest'ultimo infatti non apporta grosse novità rispetto al 5.0.1, ma rischia di bruciare una vulnerabilità che -hai visto mai- si sarebbe potuta sfruttare sin da subito con iOS 6. Ad ogni buon conto, la community oramai si è espressa, e non dovrebbe passare molto tempo prima di vedere qualche risultato più tangibile.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: