iPad e RFID in fase di test al Walt Disney World


Stando ai cinguettii d'un blogger specializzato nei parchi a tema della Disney, sembra che a Orlando sia in corso una serie di test che coinvolge iPad e sensori RFID; scopo del gioco, ottimizzare e modernizzare l'accesso alle attrazioni attraverso il cosiddetto meccanismo "FastPass."

Grazie all'attuale meccanismo di distribuzione dei biglietti "FastPass," il pubblico può richiedere un talloncino con su scritto il nome dell'attrazione desiderata e un orario prestabilito: è sufficiente presentarsi a quell'ora per evitare attese eterne e file chilometriche. Col nuovo sistema, invece, agli avventori vengono forniti braccialetti o biglietti con RFID programmati con le informazioni "FastPass." Poi, il simpatico scanner che vedete nell'immagine qui sopra -presente all'accesso- si occuperà di recepire le informazioni e inoltrarle agli addetti, tutti muniti di iPad, col quale possono approvare o meno l'entrata di ogni singolo utente.

Il vecchio sistema prevede un numero limitato di talloncini "Fastpass" per persona, e può essere sfruttato esclusivamente in determinati contesti; con la tecnologia RFID a regime, invece, sarà possibile decidere gli orari preferiti in base a quelli disponibili perfino prima di arrivare al parco, magari con un'app iOS dedicata allo scopo. E chissà che con l'iPhone 5 a disposizione, non si più necessario neppure attendere l'approvazione del cast Disney: se integrasse un sensore NFC come si vocifera da tempo, infatti, il suo possessore sarebbe totalmente autosufficiente.

  • shares
  • +1
  • Mail