To-do-list su Mac. Ecco quelle fatte per voi

Quanto ci piacciono le to-do-list? Liste di cose da fare, da disporre gerarchicamente, potenzialmente sono utili per tutti. Ma è anche fondamentale gestirle con un'applicazione comoda, sempre a portata di mano, altrimenti è difficile acquisire l'abitudine di guardarle. Per Mac Os esistono decine di applicazioni to-do-list, per trovarle basta fare un giro su VersionTracker. Noi abbiamo fatto una piccola selezione, a partire da quell'applicazione che avete già...

...cioè iCal, che integra una to-do-list particolarmente comoda, anche perché risulta la meglio integrata con Mac Os. Ma se volete gestirla meglio, e più comodamente, abbinatela ad una widget. DoBeDo, ad esempio, è un oggetto per Dashboard gratuito, che vi permette di visualizzare e aggiungere facilmente eventi dal vostro cruscotto virtuale. Potete visualizzare le to-do list di più calendari, o aprire più copie della widget, una per calendario.

Do Be Do widget

Se invece volete fare a meno di iCal, allora si apre un mondo. Per rimanere nel freeware abbiamo già parlato di Deep Notes, un notepad gerarchico che può fare al caso vostro. Semplice semplice, e compatibile con Mac Os 10.1 e superiori, non male, soprattutto per i tanti pantherotti che ci seguono.

Deep Notes

Cristian, invece, mi segnala Stapler, che usa la metafora della graffettatrice. L'idea alla base di questa applicazione è quella di avere tanti foglietti, uno sopra l'altro, da disporre in ordine di importanza. Una volta compiuto uno dei vostri compiti basta un segno di spunta, e Stapler cambierà il colore del foglietto ed indicherà giorno e ora di realizzazione. Inoltre supporta il rich text e sfrutta il controllo ortografico di Mac Os. Forse non troppo, per un software che costa 7,50€, ma non è una cifra astronomica se lo considerate utile. Ah, è scritto in Universal.

Stapler

Se invece non avete bisogno si scrivere annotazioni lunghe, ma solo qualche parola per ognuna, meglio usare qualcosa di simile a Simple List. Look metallo spazzolato a la Safari, semplicità d'uso estrema, possibilità di differenziare i topic per importanza e campo di ricerca integrato. Aprite un cassettino e potete aggiungere date di scadenza e annotazioni aggiuntive. Non male, ma il prezzo sale a 9,95$.

Simple list

Ripeto, non sono cifre astronomiche, se non considerando l'esistenza di qualcosa di simile e freeware, come Priorities. Molto più semplice, decisamente basilare, ma in fondo stiamo parlando di una to-do-list, deve essere facile da usare.


Ma volete veramente la vostra lista delle cose da fare sempre a portata di mano? Allora la soluzione migliore è Check Off, che indicherà i vostri impegni direttamente dalla barra delle applicazioni, cioè con un'iconcina "in alto a destra". Un semplice click ed apparirà una finestrella con tutto quello che vi serve, e ad ogni item si abbina un foglietto per note più lunghe. Inutile dirvi che, a mio parere, questo Check Off è l'applicazione più completa, anche perché ha una funzione magica: la sincronizzazione delle note sul vostro iPod. E non finisce qui, è anche freeware, rilasciato con licenza GPL. Unico svantaggio? Non a tutti piace affollare la barra applicazioni, loro preferiranno certamente le applicazioni stand-alone di cui abbiamo parlato prima.


Bene, direi che avete un certo quantitativo di applicazioni da provare, segnatevele bene...

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: