Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

Scritto da: -


L’ultimo resoconto di NPD sulle performance finanziarie di Cupertino per il mese di marzo suggerisce che le vendite di Mac negli Stati Uniti siano cresciute molto meno del previsto, e che dovremo aspettarci quindi risultati fiscali un po’ meno stellari rispetto al solito. Ad alimentare il fenomeno, l’attesa dei consumatori per un refresh dei computer con la mela.

Secondo Munster, nel trimestre che si conclude a marzo i Mac venduti si attesteranno tra i 4,1 e i 4,4 milioni d’unità; un risultato che si traduce in un +9% o -al massimo- in un +17% di crescita su base annuale, ma che non basterà a soddisfare le attese di analisti e investitori. La parte da leone la faranno semmai iPhone e iPad, al cui confronto il Mac impallidisce: a marzo, i computer con la mela genereranno a malapena il 15% del fatturato di Cupertino. Una visione su cui concorda anche Katy Huberty di Morgan Stanley.

La situazione dovrebbe sbloccarsi più in là nel corso dell’anno, probabilmente verso l’estate. Per allora, MacBook Pro, MacBook Air e iMac saranno già stati aggiornati ai nuovi chipset Ivy Bridge, e visto che MacBook Pro e iMac da soli rappresentano mediamente il 50% dei Mac venduti, la crescita dovrebbe tornare su ritmi meno letargici in men che non si dica.

Il problema comunque sembra per lo più riguardare il mercato domestico. In Asia e nei paesi emergenti, le cose non sono mai andate tanto bene: per merito del cosiddetto halo effect derivante da iPhone e iPad, di Mac se ne vendono decisamente di più.

Vota l'articolo:
3.33 su 5.00 basato su 3 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento 1 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Beh con quello che costano i Mac "domestici" (per non parlare di quelli un pò più professionali) non vedo per quale motivo ci si scandalizza che, soprattutto in questi tempi di crisi, la gente continui a preferire i PC per casa che costano circa la metà (che è tutt'altro che poco) a parità di hardware (e non venitemi a dire che l'hardware della mela è migliore perchè lo era, forse, 20 anni fa..FORSE). Per invadere il mercato consumer devono abbassare di moltissimo i loro prezzi, cosa che potrebbero benissimo fare visto l'enormità di soldi che si son fatti negli ultimi 5 anni. Scritto il

  • nickname Commento 2 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Se Apple (parlo ma Mac User) non inizia a fare i MAC e la pianta a dare precedenza a questi iToys (molto costosi) e inizia pure a fare software rivolto ai pro come faceva una volta, la vedo brutta. Scritto il

  • nickname Commento 3 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Io la vedo diversamente: non mi pare che a parità di caratteristiche complessive il rapporto di prezzo sia 1:2. E oltretutto, se è vero che le vendite dei computer Apple sono in calo, quelle dei PC lo sono però ancora di più (parlo dei desktop, beninteso). Quindi l'analisi non è molto azzeccata, imho. Non parliamo poi del fatto che i computer con OSX e/o Linux necessitano di metà potenza per avere le stesse prestazioni… Senza offesa, ma mi sa che ad essere rimasto a 20 anni fa sia qualcun altro… Scritto il

  • nickname Commento 4 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    "Non parliamo poi del fatto che i computer con OSX e/o Linux necessitano di metà potenza per avere le stesse prestazioni… Senza offesa, ma mi sa che ad essere rimasto a 20 anni fa sia qualcun altro…" seeeeeeeeeee come no. Scritto il

  • nickname Commento 5 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Nel frattempo Apple Italia ha iniziato a disfarsi dei fondi di magazzino rifornendo la grande distribuzione e gli APR. Solitamente questa mossa viene effettuata in due casi: a) chiusura dell'anno fiscale, per portare a zero le giacenze; b) uscita imminente di nuovi prodotti. Scritto il

  • nickname Commento 6 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    @primo Be', io ho un modesto Intel dual core su un iMac 27 late 2009. Non è un desktop dalle performance mostruose, ma sicuramente posso dire che le prestazioni sono rimaste invariate da come era appena tolto dalla scatola! In due anni di uso domestico, ma abbastanza intensivo, risponde ancora come il primo giorno! E con un pc mi dispiace, ma non è così. Scritto il

  • nickname Commento 7 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    è certo se installi ogni cavolata che vedi lampeggiare sul browser ,e vai sui siti pornazzi e chiaro che ti si rallenta. Scritto il

  • nickname Commento 8 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Io come usavo Windows uso il Mac. Scritto il

  • nickname Commento 9 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    si ma quando navighi su internet i vari programmi che sono linkanti al 99.9% sono per windows è chiaro che con il mac non ci sono … non li clicchi … non si rallenta. Scritto il

  • nickname Commento 10 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Fedor e anche se fosse??? Ma ce la fai? Se io sul mio computer domestico mi voglio guardare i pornazzi e scaricare tutto lo schifo che lampeggia non posso? Adesso mi devo comprare un pc e fare solo quello che è saggio e consigliabile fare… ma cosa dite? A maggior ragione. Mi faccio un bel mac e mi riempio due anni di calli alle mani senza che la velocità del mio streaming e le prestazioni del mio Mac ne vengano intaccate. Sono il macOnanista… Scritto il

  • nickname Commento 11 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Scusa eh, ma chi ti dice che scarico la qualunque da ogni banner? Ho detto espressamente che ne faccio un uso domestico, il che comprende guardare youtube e altri siti streaming, facebook, navigazione varia, download da siti di hosting e torrent (moltissimi download), ascolto musica e visione film/telefilm, qualche programma. Insomma, come ho già detto, un uso domestico. Solo che ill pc dopo due anni era diventato un polmone di un fumatore novantenne, mentre il Mac è come nuovo. Scritto il

  • nickname Commento 12 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    il fatto è che su mac non ci sono programmi malevoli o programmi fatti male che possono rallentare la macchina c'è poco pochissimo quasi un kezz, ma se uno usa il pc con la testa e senza farsi le s.g.e non si rallenta niente. Scritto il

  • nickname Commento 13 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    ahahaha scherzo hahahaha ma Fedor che che cavolo dici ??? Scritto il

  • nickname Commento 14 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    secondo me voi con i vostri mac li usate solo per i pornazzi. Scritto il

  • nickname Commento 15 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    sono d'accordo con te toysoldierdue, la maggior parte delle volte il mac rimane performante come nuovo, solo una volta ho passato un vecchio Emac a mio figlio di 12 anni ed è riuscito a piantarlo nel giro di una settimana, ma in tutti gli altri casi non ho mai riscontrato problemi (anche usandolo come deice fedor.) Scritto il

  • nickname Commento 16 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    E vabbè fedor, vuol dire che ci vediamo i pornazzi senza blocchi allora! Ehehehe XD Scritto il

  • nickname Commento 17 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    1) <i>L’ultimo resoconto di NPD sulle performance finanziarie di Cupertino per il mese di marzo suggerisce che le vendite di Mac negli Stati Uniti siano cresciute molto meno del previsto, e che dovremo aspettarci quindi risultati fiscali un po’ meno stellari rispetto al solito.</i> I "risultati fiscali"dipendono per un buon 80% da iPhone e iPad (come poi aWilito scrive alla fine). Collegare direttamente le vendite dei mac al risultato complessivo dei risultati fiscali è sbagliato. 2) Titolo del post: <i>Calano le vendite dei Mac>/i>. Ma poi nello stesso post si legge: <i>Secondo Munster, nel trimestre che si conclude a marzo i Mac venduti si attesteranno tra i 4,1 e i 4,4 milioni d’unità; un risultato che si traduce in un <b>+9% o -al massimo- in un +17% di crescita su base annuale</b></i> Un'evidente contraddizione. E non è che se NPD un mese fa diceva "Apple venderà 200 milioni di Mac" e oggi dice "4", allora le vendite <i>sono</i> in calo. Non funziona così, ovviamente. Il titolo è quindi doppiamente sbagliato: da un lato perché mancano dati ufficiali, che arriveranno solo il 24 aprile, dall'altro perché pure per la stessa NPD citata nel post le vendite di Mac aumenteranno (sequenzialmente Q2/Q2).</i> Scritto il

  • nickname Commento 18 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Ma perché chi non ama un Mac non li usa e non lo vorrà avere scrive su melablog?? Non esiste finestrablog?? Un conto sono le critiche costruttive di chi usandolo ne apprezza(va) pregi e vorrebbe migliorare un prodotti con io si trova bene altro discorso polemiche fini a stesse tra tifosi di due fazioni!!! A che servono? Chiudo Cmq dicendo che pc lo chiudi nella cameretta o lo studiolo un Mac lo tieni in salotto perché è anche veramente belloa vedersi oltre che stupendo da usare (secondo me) !!! Scritto il

  • nickname Commento 19 su Calano le vendite dei Mac in attesa di Ivy Bridge

    by:

    Quanto ti quoto, Manuciao75! Il bello è che certi hate-Mac non si rendono conto di quanto risultino umoristici quanto praticamente affermano che un PC-Win non dà mai problemi, basta… non usarlo! Come pure quando continuano con la solfa che i Mac costano il doppio, che la gente li compra solo per moda o per estetica, e via di questo passo, cioè le cose che si dicevano dieci-vent'anni fa… Scritto il

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Melablog.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.