Apple contro Samsung per lo "Slide to Unlock"


Peggiorano i già pessimi rapporti tra Apple e Samsung. La società della mela morsicata avrebbe infatti denunciato -di nuovo- la rivale per il suo Galaxy Nexus, reo di somigliare troppo nei comportamenti chiave all'iPhone della discordia. Tra i motivi del contendere, l'imitazione dell'inimitabile "Slide to Unlock" per sbloccare il telefono.

A quanto si legge sull'articolo del Wall Street Journal, il nuovo smartphone di Samsung, "il più credibile competitor ad iPhone fino ad oggi", si sarebbe ispirato eccessivamente ad almeno quattro tecnologie ritenute inviolabili, ovvero la funzione di "Slide to Unlock", la ricerca contemporanea su più fonti d'informazione come in Siri e Spotlight, il dizionario integrato coi suggerimenti in caso di refuso e infine il recupero automatico di numeri di telefono ed eventi all'interno dei messaggi. Per tutte queste ragioni, Apple ha chiesto un'ingiunzione preliminare che tuttavia, almeno secondo alcuni osservatori, potrebbe non risultare tanto scontata.

Principalmente per ragioni di merito. Se infatti lo "Slide to Unlock" è certamente un'implementazione originale e distintiva del concetto di sblocco, lo stesso non può essere detto nel 2012 per i suggerimenti automatici e la ricerca da fonti multiple. E la ragione è semplice: si tratta di funzionalità che esistono nei word processor e nei Sistemi Operativi da moltissimo tempo, ed è ingenuo -se non supponente- voler confinare tutta l'originalità di Apple all'applicazione di tali concetti al mondo mobile. Insomma, in arrivo altre vagonate di milioni di dollari in spese legali che si sommano alle scaramucce per l'iPhone 4S e a quelle sui tablet.

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: