Apple Watch: funzionalità e limiti della rilevazione del battito cardiaco

Apple ha pubblicato un documento in cui mostra funzioni, pregi e limiti del rilevamento di battito cardiaco in Apple Watch.

battitocardiaco_applewatch


Come tutti sanno, tra i vari sensori di Apple Watch c'è anche il rilevatore di battito cardiaco, utile durante gli allenamenti e per tenere sotto controllo il corpo quando è sotto sforzo. Questa funzionalità ora non ha più segreti, grazie ad un documento pubblicato sul sito Apple che svela limiti e potenzialità del dispositivo.

Controllare il Battito

Per controllare il battito cardiaco si può usare l'app per gli allenamenti, che tra l'altro conteggia pure le calorie bruciate, oppure c'è una Vista ("Glance") specifica. Se non si attiva una di queste due funzioni manualmente, l'orologio si occuperà di registrare l'andamento del cuore ogni 10 minuti in maniera del tutto autonoma, e trasferirà i dati all'app Salute di iOS 8.

iOS 8, creare una Cartella Clinica personale nell'app Salute

Come funziona

led_sensori_applewatch


La tecnologia messa a punto da Cupertino consiste in una interpretazione al tema della cosiddetta fotopletismografia, una tecnica capace di monitorare l’irrorazione sanguigna tramite la diffusione di raggi verdi e infrarossi nei tessuti. In pratica, ci sono dei LED che pulsano centinaia di volte al secondo e che sono in grado di registrare la quantità di sangue di sangue presente dei tessuti in base all'assorbimento della luce.

I LED di prima scelta sono quelli infrarossi, ma se la lettura è inaccurata, il sistema attiva automaticamente quelli verdi, più precisi. E se neppure questo è sufficiente, viene aumentata l'intensità dei LED e perfino il numero di rilevamenti al secondo.

Consigli e limiti

applewatch_cinturino_sensori


Se il rilevamento del battito è una delle ragioni dell'acquisto di Apple Watch, sarà bene tenere a mente alcuni suggerimenti. Per ottenere una lettura attendibile è consigliabile acquistare un cinturino bello stretto, che tenga l'orologio ben adeso alla pelle; qualcosa tipo gli Sport bands, per intenderci.

Determinati cinturini, le condizioni ambientali o la predisposizione fisica possono complicare la vita allo smartwatch:

La perfusione cutanea varia significativamente da persona a persona e può variare significativamente in base all'ambiente. Se ti alleni al freddo, ad esempio, la perfusione cutanea sul polso potrebbe essere troppo bassa perché il sensore riesca a leggerla. Ma ci sono altri fattori, come il movimento. Movimenti ritmici, come la corsa la pedalata, danno risultati migliori rispetto ai movimenti irregolari, come il tennis o la box.

Certificazioni

Apple Watch, in ogni caso, è un prodotto a cui è stata conferita enorme cura. Non solo per la scelta dei materiali e per la tecnologia utilizzata, ma anche per i test effettuati con migliaia di prototipi e decine di studi clinici e tossicologici, oltreché con l'apporto di dermatologi certificati. E ora, questa piccola meraviglia di tecnologia, sta per essere consegnata ai primi fortunati utenti; i primi ordini, infatti, sono già in consegna.

  • shares
  • +1
  • Mail