Ancora alta la richiesta di iPhone 3GS


Risale addirittura al 2009, ovvero un paio di ere geologiche fa nel mondo della telefonia mobile, eppure vende ancora tantissimo. Il vecchio iPhone 3GS è tutt'altro che spacciato, tant'è che Apple ne ha prodotti 2 milioni solo in questo trimestre fiscale, e un altro milione e mezzo è in consegna entro i primi tre mesi del 2012. Magie che riescono solo alla mela.

E' una di quelle peculiarità di Cupertino. Guardiamo in faccia la realtà: quante altre società potrebbero imporre con tanta nonchalance un prodotto vecchio di due anni e mezzo e al contempo macinare ancora numeri da capogiro? Apple stima che durante le festività le richieste del suo più vecchio modello di iPhone attualmente disponibile rasenteranno i 3,5 milioni di unità. Un importante contributo ai circa 30 milioni di iPhone che secondo gli analisti verranno commercializzati complessivamente nel mese di dicembre e alla faccia della crisi.

Merito delle strategie di marketing, dei sussidi dei carrier e degli schemi di prezzo estremamente aggressivi. E in effetti, pur con tutte le caratteristiche tecnologiche che gli mancano, iPhone 3GS è il modo più semplice per assaggiare le delizie di iOS 5 senza investire cifre importanti o consegnare l'anima ai gestori per gli anni a venire. Poi, con l'avvento di iPhone 5, anche il 3GS finirà relegato negli annali della telefonia mobile e nelle sezioni storiche di Wikipedia, rimpiazzato con ogni probabilità da iPhone 4 che però, per allora, somiglierà a un aggeggio delle guerre puniche.

E' un po' come se qualcuno -al bancone d'un negozio di telefonia- tentasse di proporvi l'acquisto del Droid originale, quello che al tempo mosse guerra all'iPhone 3GS in tutti i modi possibili. Seriamente, certi lussi possono permetterseli solo a Cupertino.

  • shares
  • Mail
73 commenti Aggiorna
Ordina: